GIRO DI SICILIA: UN FRANCESE CONQUISTA L’ETNA, UN AMERICANO IL GIRO

Vince Brandon McNulty la prima edizione del Giro di Sicilia, corsa disputata in quattro tappe tra le provincie dell’Isola e con gran finale dell’arrivo sull’Etna. McNulty, giovanissimo corridore americano che ha vinto la terza tappa, con arrivo a Ragusa, e che ieri è riuscito a conservare la maglia, con un ottimo lavoro di squadra, che lo ha portato alla prima vittoria importante in un giro a tappe. La tappa dell’Etna, è invece andata ad un francese, Guillame Martin, che a 1600 metri dall’arrivo è riuscito a piazzare il colpo vincente che lo ha portato ad arrivare da solo al traguardo, dove, negli anni scorsi, una vittoria identica l’aveva piazzata un certo Contador. Ha preceduto di poco Masnada, Quintana e lo stesso McNulty, oltre al siciliano Giovanni Visconti, che per poco non è salito sul podio della gara. La tappa parte alle 13 da Giardini, con una fuga di un gruppetto di 13 corridori che riesce a mantenere un discreto vantaggio. Al Gpm della Montagna di Maletto, posto a quota 1000 metri, transita per primo Fabien Doubey davanti a Francesco Gavazzi. Poi la Gazprom passa in testa al gruppo e inizia a tirare fino a riprendere i fuggitivi a 32 km dal traguardo. Ai meno venti comincia il finale. Simone Velasco rompe gli indugi e guadagna subito sul gruppo guidato dalla Wanty.  Il leader della classifica, l’americano McNulty, deve giocare in difensiva. Ti aspetti Guillerme Martin, scatta, invece, il norvegese Eiking, secondo in classifica e suo compagno di squadra. Ai meno nove scatta prima Dayer Quintana, fratello di Nairo e compagno di squadra di Visconti. Eiking continua a perdere secondi. Entra in scena quindi il francese Martin, seguito da Petilli. Il primo attacco viene rintuzzato. Martin, non ci sta e ai meno otto confeziona il secondo assalto alla maglia giallorossa. Quintana riesce a regge il passo del francese. McNulty corre da leader, gestisce, del resto, con tranquillità un minuto di vantaggio. Fausto Masnada conosce bene la salita per essere sceso in ritiro sull’Etna nei mesi scorsi. I minuti finali sono avvincenti. Dopo un tira e molla restano davanti in cinque: Guillaume Martin, Dayer Quintana, Fausto Masnada, Aleksandr Vlasov e il leader della generale McNulty. Ai meno due Martin si regala la vittoria più attesa con una progressione da applausi, sul traguardo che incoronò Contador. Bravo Masnada che fa felice Gianni Savio e scalza da podio Giovanni Visconti, che era terzo ieri mattina alla partenza della tappa.

LE MAGLIE. Assegnate definitivamente le prime maglie del Giro di Sicilia. Scelte strategiche rivelatisi azzeccate. Maglia Rossa e Gialla, leader della classifica generale, sponsorizzata dalla Regione Siciliana a Brandon McNulty (Rally UHC Cycling. Maglia Arancione, leader della classifica a punti a Manuel Belletti (Androni Giocattoli). Maglia Verde Pistacchio, leader del Gran Premio della Montagna a Fausto Masnada (Androni). Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata dall’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo al Brandon McNulty (Rally UHC Cycling). Miglior Squadra, Androni Giocattoli.

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore de Il Giro di Sicilia, Brandon McNulty, ha detto: “È stata una giornata molto dura, ora sono un po’ stanco ma veramente felice. È stata una grande corsa questo Giro di Sicilia, non sempre bel tempo ma sempre un grande supporto da parte dei tifosi. Le prossime mie gare saranno in Portogallo poi la Fleche Wallonne, spero di tornare qui l’anno prossimo per difendere questa Maglia.

Il vincitore di tappa, Guillaume Martin, ha dichiarato: “Nel libro che ho scritto c’è un capitolo sul Monte Etna e il Rifugio Sapienza, in cui immagino dei filosofi ciclisti che scalano l’Etna, quindi per me è speciale vincere qui. Il ciclismo non è mai facile e imporsi è ancora più difficile. Sarebbe stato meglio con la Generale ma non avevo gambe per recuperare su McNulty. È bello correre con questi tifosi sulle strade, senti il loro calore, questa è terra di ciclismo, storia del ciclismo, e adesso ne sono parte anche io.

La Maglia Verde Pistacchio e terzo in Generale, Fausto Masnada, ha commentato: “Sono soddisfatto di questo Giro di Sicilia, ho corso sempre davanti con la squadra per fare classifica, e alla fine sono secondo oggi e terzo nella Generale. Ora resterò concentrato per dare il meglio al Giro d’Italia.

La Maglia Arancione, Manuel Belletti, ha detto: “È stata dura oggi, McNulty è andato veramente forte e Fausto è stato bravo a cogliere un buon risultato [secondo]. Io sono contento di questa maglia, così come per quella di Fausto [Maglia Verde Pistacchio].


Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha dichiarato: “È stato un orgoglio riportare questa storica corsa in Sicilia, che ha avuto un grande successo di pubblico sulle strade. È un primo passo in vista dei prossimi anni, dove avremo anche il Giro d’Italia. Per noi questa deve essere una promozione del territorio che, come Regione Siciliana, vogliamo sviluppare per avere non solo turisti nei mesi estivi ma anche fuori stagione.


Il Direttore Ciclismo di RCS Sport, Mauro Vegni, ha detto: “Riportare Il Giro di Sicilia è stata una scommessa sicuramente vinta. Questo è stato l’anno zero e ci sono tutti i presupposti per farlo crescere ancora di più. Abbiamo avuto dei vincitori giovani promettenti che fanno ben sperare per il nostro sport.

FOTO LAPRESSE