ETNA: SCOSSA DI TERREMOTO 4.1 AVVERTITA A MALETTO, BRONTE E RANDAZZO, EPICENTRO A MILO

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 della Scala Richter, è stata segnalata dagli strumenti dell’Ingv alle ore 00:50, la scossa ha avuto come epicentro Milo, ad una profondità di appena due chilometri, ma si è avvertita in maniera rilevante anche nei paesi pedemontani, da Linguaglossa fino a Randazzo, Maletto e Bronte. Dalla notte di Santo Stefano non vi erano scosse di tale intensità, e al momento, non si registrano altre scosse. Negli ultimi giorni il vulcano è stato abbastanza calmo, stasera l’improvviso risveglio. La situazione è costantemente monitorata dalla sala operativa dell’Ingv di Catania. Nessuna segnalazione di danni fanno sapere dall’Ingv, che monitora costantemente la situazione sismica nel territorio etneo. A essersi mossa, in questo caso, è la famosa faglia Pernicana presente nell’area nord-orientale dell’Etna e tra le più attive dell’intero “edificio” vulcanico, ma che, secondo le ricerche Ingv, non ha mai prodotto gravi danni.