ETNA IN SCENA: SI APRE CON PATTI SMITH

patti smithfoto EDWARD MAPPLETHORPEConto alla rovescia per la nuova edizione di Etna In Scena, la kermesse che anche quest’anno, grazie alla collaborazione tra il Comune di Zafferana e “Musica e Suoni”, proporrà grandi nomi della musica italiana e internazionale. A fare da apripista sarà la “sacerdotessa del rock” Patti Smith, con l’unica tappa del Sud Italia del tour mondiale 1975 – 2015 40 anni di Horses, celebrativo del suo album più famoso: lunedì 16 giugno, alle ore 21.30, nell’Anfiteatro comunale di Zafferana Etnea (Catania). «Per il terzo anno consecutivo, si rinnova la consolidata sinergia con il Comune di Zafferana – afferma Nuccio La Ferlita, manager Musica e Suoni – il cast di quest’anno conferma l’alto profilo artistico e culturale di “Etna in Scena”, divenuto ormai indubbio polo d’attrazione per turisti e visitatori nonché “tappa” obbligatoria nei tour dei più importanti artisti italiani ed internazionali». I bigiletti sono disponibili tramite il circuito ticket box office

CHI E’ PATTI SMITH

Patti Smith è nata a Chicago e cresciuta nel South Jersey, si è trasferita a New York nel 1967. Il primo album di Patti Smith, Horses, del 1975 è stato inserito nel National Recording Registry nel 2010 alla Library of Congress dal National Recording Preservation Board. I suoi album successivi sono Radio Ethiopia, Easter, and Wave, Dream of Life, Gone Again, Peace and Noise, Gung Ho, trampin, Land, twelve e il più conosciuto, Banga. Autrice dell’acclamato memoir Just Kids, con il quale ha vinto nel 2010 National Book Award, che racconta il suo rapporto artistico e di amicizia con il fotografo Robert Mapplethorpe. Tra gli altri suoi libri troviamo Witt, Babel, Coral Sea, Woolgathering, e Auguries of Innocence. Le opere di Patti Smith sono state esposte in gallerie e musei di tutto il mondo. Rappresentata dalla Robert Miller Gallery di New York dal 1978, le sue personali includono Strange Messenger, Land 250, e Camera Solo. Il documentario di Steven Sebring del 2008, Dream of life: the movie è stato riconosciuto a livello internazionale e ha ricevuto una nomination agli Emmy. Entrata nella Rock and Roll Hall of Fame, Patti Smith è stata insignita dell’onoreficenza di “Commandeur des Arts et des Lettres” dal Ministero della Cultura Francese, ed ha ricevuto dottorati onorari dalla Rowan State University, Pratt Institute of Art e dalla School of Art Institute Chicago. Patti Smith ha inoltre ricevuto il Founders Award alla carriera dall’ASCAP – American Society of Composers, Authors and Publishers e il Sweden’s Polar Award, una sorta di riconoscimento internazionale per risultati significativi nella musica assimilabile ai più celebri Nobel. Il 7 febbraio 2013, Patti Smith ha ricevuto la Katharine Hepburn Medal dal Bryn Mawr College, che premia le donne la cui vita e di lavoro incarnano la stessa unità e realizzazioni pari a quelle dell’attrice di cui porta il nome. Il 18 maggio 2014, il Barnard College Board of Trustees ha assegnato a Patti Smith la propria Medal of Distinction, che onora le persone che hanno dimostrato un impegno per l’eccellenza nelle loro comunità, e nelle loro carriere. Patti Smith continua a scrivere, a fare reading, a lavorare su progetti artistici, e dimostrare grande attenzione e supporto sulle questioni dei diritti umani. Le date del tour in corso e altre informazioni sono reperibili su pattismith.net