CASCATE DEL CATAFURCO: VANDALI DECAPITANO STATUA DELLA MADONNINA

Un gesto che lascia senza parole. Che non fa capire se a commetterlo siano stati dei ragazzini ignoranti, o adulti senza nessun pudore che non si sono neanche resi conto della gravità del fatto. Certo che il tutto lascia senza parole e dimostra un decadimento della società che non ha fine. La statuetta della Madonnina posta in un angolo delle Cascate del Catafurco, luogo di rara bellezza in Sicilia posto nel Comune di Galati Mamertino, è stata trovata, venerdì scorso, con la testa e le mani decapitate. Ad accorgersi del fatto, i gestori del Chiosco delle Cascate, che si trova a qualche chilometro dal bellissimo posto. Il gesto, come riporta il sito 98zero, ha suscitato lo sdegno dell’intero paese, e dell’assessore Andrea Carcione che ha affermato: “Spero si tratti di una bravata isolata di qualche balordo, mentre si sta già cercando di recuperare la statua e ripararla, per rimetterla al suo posto”.

“La statua della Madonnina, per la popolazione e i tanti devoti di Galati Mamertino, ha un grandissimo valore simbolico, dato che era stata donata nel 2006 da due devote della frazione di S. Basilio, le quali la posero a protezione del bellissimo sito naturale delle Cascate del Catafurco” ( da 98zero).

Oggi, la statuetta è stata sistemata e rimessa al suo posto, per la Gioia di tanti devoti, ma anche di semplici appassionati che fanno la fila per fotografare la statua solitamente posta dietro un gocciolio di acqua simile ad un pianto. Un lavoro realizzato subito anche grazie ai tanti volontari che si sono prodigati per la sistemazione. La Madonnina è tornata al suo posto, con la speranza che gente inutile e senza nessuna dignità, la smetta di compiere gesti che oltre a non servire a nulla, fanno molto male a chi crede in valori che in molti hanno perso, o che abbia una fede particolare nei confronti della Madonna.