CALCIO SERIE A, CALCIOMERCATO INVERNALE: NESSUNA SORPRESA FINALE

Questa sessione invernale di calciomercato non ha riservato nessun colpo dell’ultima ora, con i No di Verdi, Younes e Politano al Napoli, la mancata cessione di Dzeko al Chelsea e la permanenza di Pastore al Psg come trattative principali.

Le squadre che si sono mosse principalmente sono state le squadre di coda che hanno rinforzato i propri organici ai fini della salvezza. Tra le squadre di testa invece solo Inter e Roma si sono mosse in entrata, con l’arrivo di Rafinha dal Barca per 35 milioni di euro più eventuali 3 di bonus e del difensore Lisandro Lopez (in prestito dal Benfica) per i nerazzurri, mentre i giallorossi potenziano l’organico con il difensore Jonathan Silva. La Lazio invece si è assicurata le prestazioni dell’uruguaiano Casares dal Verona, già di proprietà della squadra di Lotito. Praticamente nessun movimento degno di nota per Napoli, Juve e Milan, che hanno preferito vendere (il Milan su tutte si è “liberato” di Paletta, Gabriel, Zanellato e Gustavo Gomez).

RAFINHA

Da segnalare lo scambio tra Fiorentina e Sassuolo, con i due attaccanti Babacar e Falcinelli che hanno invertito le proprie maglie. Bessa passa dal Verona al Genoa, che inoltre riporta in Italia lo svedese Hiljemark ma cede il talento Pellegri (classe 2001) al Monaco per la cifra record di 31 milioni di euro . La Spal rinforza il reparto difensivo con gli arrivi di Dramè, Cionek e Simic (oltre all’arrivo del centrocampista Kurtic dall’Atalanta), Capuano, Benali e Ricci passano al Crotone, mentre il Chievo esulta per l’arrivo dal Napoli di Giaccherini. Al Cagliari arriva Castan, Dzemaili torna a Bologna insieme al talento juventino ex Atalanta Orsolini, passa dal Pescara all’Udinese il difensore Zampano. In coda il Verona, alla ricerca della salvezza, prende Matos dall’Udinese, Petkovic dal Bologna e Vukovic (già in gol contro la Fiorentina) dall’Olimpiakos, mentre il Benevento piazza 8 colpi (tra cui lo scambio di portieri Belec-Puggioni con la Samp e l’ex Tottenham Sandro) nella speranza di raggiungere una quasi impossibile salvezza.

COUTINHO

In uscita volano all’ estero gli interisti Nagatomo e Joao Mario (rispettivamente Galatasary e West Ham per loro), l’ex viola Sanchez va in Spagna come Pazzini e Boye (Espanyol per il primo, Levante per l’attaccante italiano e Celta Vigo per il giovane spagnolo )

Le manovre degli ultimi giorni hanno riguardato Emerson Palmieri che raggiunge Conte al Chelsea ed il napoletano Maksimovic, che  giocherà in Russia nello Spartak Mosca. Per lo Juventino Pjaca prestito allo Schalke 04.

Grandi manovre invece all’estero con un vero e proprio valzer degli attaccanti: Alexis Sanchez va allo United e al suo posto arriva Aubameyang dal Borussia Dortmund; tedeschi che a loro volta prendono Batshuayi dal Chelsea che lo sostituisce con Giroud. Cifre record spese dal Liverpool per il difensore Van Dijk (85 milioni) e dal Barcellona per il brasiliano Coutinho ( 160 milioni).

Gianluca Ruffino