BRONTE: UNA “PIOGGIA” DI MEDAGLIE E COPPE

Una festa frizzante in piazza Spedalieri per la premiazione finale delle olimpiadi studentesche di Bronte. Presenti alla cerimonia il sindaco Graziano Calanna, con la Giunta e diversi consiglieri comunali, i dirigenti scolastici ed i docenti ringraziati assieme all’organizzazione dell’evento coordinato da Patrizia Orefice. Ospiti d’onore il presidente provinciale della Figc, Maria Teresa Chiara ed il comandante della Stazione dei carabinieri, il luogotenente Giuseppe Amendolia. Questi i vincitori delle medaglie d’oro. Nel calcio a 5, nella categoria “Pulcini maschile” ha vinto la scuola media, in quella “femminile” il II Circolo didattico. Per la categoria “Allievi e Juniores femminile” il Classico”, mentre nella categoria “Allievi maschile”di calcio a 11 ha vinto il “Radice”, vincitore anche nella categoria “Juniores maschile”. Capocannonieri nelle varie categorie: Nicole Crimi, Mirco Merendino, Valentina Schilirò, Alberto Carroccio e Salvatore Saitta. Nella pallavolo per la categoria “Pulcini” ha vinto la scuola media, vincitrice anche nella categoria “Allievi maschile e femminile” del biennio. Per la categoria del triennio femminile, invece, ha vinto lo Scientifico. Sempre nella pallavolo categoria “Allievi maschile”, ha vinto lo Scientifico ed in quella “Juniores maschile” il “Radice”. Nel baseball maschile ha vinto il I Circolo e nella categoria femminile il II Circolo. Per il tennistavolo nella categoria “Allievi Maschile”, ha vinto Stefano Meli, mentre fra gli “Al – lievi femminile” si è confermata Federica Schilirò. Fra i Juniores oro per Marco Attinà (confermato campione) e Valentina Parrinello. Nel tennis, nella categoria “Allievi”, oro a Alfredo Luca e Lorena Raduneata, in quella “Juniores” a Danila Portale e Samuele Di Stefano. Nel nuoto a vincere sono stati: Antonio Vitanza, Elisa Galvagno, Marco Di Fazio, Roberta Rizzo, Salvatore Quattropani, Giorgia Rizzo, Alessandro Schilirò Sofia e Serravalle. Novità di quest’anno il salto in alto che ha visto primeggiare Giuseppe Catania, Laura Minio e Davide Mamone. Coppe, infine, per tutti gli Istituti che hanno partecipato. «Mi sono sentito orgoglioso di essere sindaco di Bronte – ha affermato il primo cittadino Graziano Calanna – l’eco mediatico ottenuta da questa manifestazione fuori dalle mura urbane è stato notevole ed in tanti incontrandomi si sono complimentati per la vivacità della nostra Bronte, capace di organizzare eventi belli come questo. E’ stato il trionfo della gioventù e dello sport, che grazie ai suoi valori positivi, è per i nostri ragazzi maestro di vita». L. S. Fonte “La Sicilia” del 13-05-2018