BRONTE: “TOGLIAMO LE AUTO DA PIAZZA GIOVANNI XXIII PER RESTITUIRLA ALLA GENTE

Questa la motivazione principale che ha spinto il sindaco di Bronte, sen. Pino Firrarello a chiedere all’Ufficio tecnico, coordinato dall’ing. Salvatore Caudullo, di rivedere l’aspetto della centralissima piazza che, attraverso una scalinata, si affaccia direttamente su via Umberto. «Oggi – afferma il sindaco Firrarello – questa piazza è completamente occupata dalle auto, quando invece per la sua collocazione bene si presta a luogo di aggregazione ed incontro. Per questo motivo – continua – ho chiesto ai tecnici di rivederne l’aspetto per trasformarla nella sede ideale dove incontrarsi o riposarsi in tranquille panchine». Ed il progetto gli uffici lo hanno già completato. A progettare la nuova piazza è stato il geometra del Comune, Antonio Bonina, che si è avvalso della valida consulenza per la parte artistica, architettonica e paesaggistica dell’architetto Concetta Falanga. Il nuovo progetto prevede che la piazza sia dominata da fioriere, panchine ed alberi. Tutta la pavimentazione verrà cambiata, come anche l’illuminazione. Il tutto con 347 mila euro che il Gal Etna ha deciso di finanziare al Comune di Bronte.

L. S. Fonte La Sicilia 21-08-2007