BRONTE: SPACCIATORE FUGGE AL CONTROLLO, MA VIENE RAGGIUNTO ED ARRESTATO

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Randazzo, hanno arrestato a Bronte, un 44enne del posto, perché ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. L’attività di spacciatore dell’uomo era nota ai militari che da tempo lo tenevano d’occhio e, infatti, non si sono lasciati sfuggire l’occasione di controllarlo in via Catania allorquando stava rientrando a Bronte a bordo della sua Citroen C2. Lo hanno affiancato con l’autovettura di servizio, ma appena scesi l’uomo, che teneva in mano un piccolo involucro di colore bianco, sebbene gli avessero intimato di spegnere il motore, ha ingranato la marcia fuggendo nonostante il tentativo di un militare di fermarlo aggrappandosi al suo braccio attraverso il finestrino dell’autovettura. Mollata la presa, però, i due militari lo hanno inseguito a bordo dell’auto di servizio notando che l’uomo aveva lanciato quell’involucro dal finestrino. Dopo aver bloccato il soggetto hanno quindi recuperato l’involucro precedentemente lanciato ed hanno appurato che lo stesso conteneva circa 5 grammi di cocaina.

La successiva perquisizione effettuata anche nell’autolavaggio da egli gestito ha poi indotto lo spacciatore, evidentemente per alleviare i futuri gravami giudiziari, a consegnare spontaneamente ai militari anche un bilancino di precisione. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.