BRONTE: “SERVONO NUOVE PENSILINE PER I BUS”

“Ristrutturiamo quelle esistenti e realizziamo nuove pensiline di attesa alle fermate del bus urbano”. E’ l’appello che i consiglieri comunali Ernesto Di Francesco ed Antonio Leanza del gruppo consiliare “Bronte 2.0” rivolgono all’Amministrazione comunale attraverso una mozione inviata al presidente del Consiglio, al sindaco, alla Giunta ed ai consiglieri comunali.  “Premesso che:  – si legge nella mozione –  quotidianamente i cittadini di Bronte utilizzano il mezzo del trasporto pubblico urbano, seppur limitatamente agli orari mattutini (dalle 7.00 – 14.40); che per molte famiglie, soprattutto anziani che non hanno altro strumento all’infuori del mezzo urbano, il sistema di trasporto urbano rappresenta un fondamentale mezzo di mobilità; che l’uso del trasporto urbano da parte della cittadinanza rappresenta un’alternativa all’uso dell’autovettura, comportando indubbi vantaggi in termini di decongestionamento del centro urbano e di impatto ambientale.

Inoltre accertato che:

  • attualmente il numero delle fermate ed aree di sosta nel comune sono in totale 44, e che di queste solo 9 sono munite di pensiline di attesa;
  • che le poche fermate ed aree di sosta dotate di pensiline versano in assoluto stato di degrado (vedi foto allegate);
  • che molte fermate degli autobus insistono in prossimità di istituzioni scolastiche, ospedaliere e socio -ricreative;
  • che la mancanza di pensiline crea non pochi disagi agli utenti, in particolare anziani, portatori di handicap e studenti, soprattutto nelle giornate atmosferiche avverse (pioggia, vento, freddo o forte calura);
  • che un efficiente ed accogliente sistema di trasporto urbano locale ne favorisce una maggiore fruizione, con indubbi impatti positivi nella qualità della vita in generale;
  • che molte pensiline esistenti risultano impraticabili e necessitano di interventi urgenti.

Infine preso atto che sussistono quotidianamente pericoli alla sicurezza personale per gli utenti della linea del trasporto pubblico urbano, impegna la Giunta e l’Assessore Competente ad istallare nuove pensiline, secondo modalità e tempistiche certe, privilegiando le fermare prossime per i cittadini istituzioni scolastiche, ospedaliere e socio – ricreative, come ad es. Centro anziani fermata Cappuccini, Ospedale, 54 alloggi (V.le Regina Margherita), mercato settimanale (fermata P.zza San Giuseppe), etc ed inviare ai Responsabili degli Uffici competenti del Comune il testo della seguente mozione (incluso il supporto fotografico che ne correda il testo) al fine di sollecitare un intervento di manutenzione straordinaria delle pensiline esistenti che versano in pessime condizioni di utilizzo e che rappresentano un pericolo per la sicurezza dei cittadini”. “Quando mi sono insediato erano tante le emergenze da dovere affrontare. – replica il sindaco Graziano Calanna – Alcune di queste particolarmente impellenti che abbiamo affrontato con urgenza, altre da programmare nel tempo anche per esigenze di bilancio. Quella delle pensiline di attesa è un problema che abbiamo individuato e che abbiamo, già da tempo, deciso di affrontare, assieme al più generale piano della viabilità, della mobilità e dei parcheggi nel centro storico ed in tutta la cittadina.