BRONTE: SERVIZIO DI RACCOLTA DOMENICALE PER ATTUTIRE GLI EFFETTI DELLA MOVIDA

Stop alla presenza di rifiuti nel centro storico la domenica mattina, dopo la classica movida del sabato sera. Il vice sindaco, Antonio Leanza, dopo aver a lungo discusso con il sindaco, Pino Firrarello, con i gestori dei locali e con i rappresentanti della Caruter che effettua la raccolta dei rifiuti, ha istituito un servizio di raccolta dei rifiuti la domenica mattina, in quella zona del centro storico caratterizzato dalla movida. Capita spesso, infatti, anzi dopo ogni abato sera, di notare che non solo nelle aree immediatamente adiacenti i più gettonati locali, ma anche per le strade appena più lontane, bottiglie di vetro, bicchieri di carta e lattine. Quasi tutto quello insomma che si può portar via da un pub e consumare poi per strada. “Uno spettacolo che certo non piace né a noi – spiega il vice sindaco Antonio Leanza – ne ai brontesi. Bello sarebbe riuscire ad effettuare un piano informativo nei confronti di tutti i giovani che consumano il sabato sera per convincerli a non gettare per terra tutto quello che consumano. In verità ci stiamo provando coinvolgendo anche i gestori dei locali notturni più rinomati. Inoltre stiamo pensando ad istallare dei raccoglitori di rifiuti che incentivano i cittadini a conferire correttamente. Nel frattempo però abbiamo deciso di porre rimedio, nel rispetto di tutti i brontesi ed i turisti che credono nella necessità di rispettare l’ambiente e di poter vivere l’indomani un centro storico pulito. Per questo motivo – continua Leanza – abbiamo istituito un nuovo servizio di raccolta dei rifiuti dal centro storico la domenica mattina. Servirà a restituire decoro al centro urbano dopo un vivace sabato sera”.

“Ai ragazzi – ribadisce il sindaco Pino Firrarello – dico di divertirsi il sabato sera, ma di farlo con responsabilità anche nei confronti del decoro urbano. Non è possibile l’indomani trovare bottiglie di vetro ovunque. Non è giusto nei confronti di una cittadina che punta alla valorizzazione turistica. Ogni rifiuto abbandonato è un’occasione perduta per valorizzare il nostro patrimonio architettonico, culturale ed ambientale. Ben venga quindi il servizio di raccolta domenicale ideato dal vice sindaco. Meglio sarebbe vedere i nostri ragazzi divertirsi nel pieno rispetto degli altri e del decoro urbano”.