BRONTE: SABATO PRECETTO PASQUALE INTERFORZE, E APERTURA DI UNO SPORTELLO CAMERALE

0

Domani sera alle ore 18, presso il convento di San Vito, sarà celebrato il precetto pasquale interforze. Come lo scorso anno ad organizzarlo sono stati i comandanti delle forze dell’ordine presenti a Bronte, ovvero il comandante della polizia municipale Salvatore Tirendi, il maresciallo capo Roberto Caccamo, comandante della Stazione dei carabinieri, il commissario Enzo Crimi alla guida del distaccamento forestale di Bronte, ed il maresciallo aiutante Carmelo Cicero, comandante della Tenenza brontese della Guardia di Finanza. Sarà presente anche il comandante della Polstrada di Randazzo, ispettore superiore Mario Crò. A differenza degli scorsi anni all’organizzazione ha collaborato il Comune di Bronte, su iniziativa dell’assessore alla Polizia municipale Luigi Putrino condivisa dal sindaco Pino Firrarello. La funzione sarà officiata da don Vincenzo Castiglione, responsabile dei cappellani militari della Sicilia e da padre Alessandro Bartolotta, rettore del convento. Nell’occasione verrà esposto al pubblico il gonfalone del Comune recentemente restaurato dalla sarta brontese, Rosetta Currenti, su iniziativa del comandante. 

 

SEGUE NEI DETTAGLI CON L’ARTICOLO SULLO SPORTELLO CAMERALE

Si all’apertura di uno sportello multifunzionale per il rilascio delle certificazioni camerali (commercio, artigianato ed agricoltura) all’interno dell’Urp (Ufficio relazioni con il pubblico) di Bronte. Ne da notizia l’assessore al Commercio, Elio Daquino, che a febbraio, insieme con il sindaco Pino Firrarello, aveva inviato una lettera a Palazzo della Borsa a Catania, chiedendo di potenziare i servizi nella cittadina brontese a favore di commercianti ed artigiani. “Il vertice della Camera di commercio ci ha risposto, – ci dice Daquino – comunicando di accettare la nostra proposta. Così già dalla prossima settimana presso l’Ufficio Urp ci sarà un computer collegato direttamente con la banca dati camerale a disposizione di tutti gli imprenditori iscritti”. “Un grosso passo avanti – conclude l’assessore insieme con il sindaco Firrarello – nel programma di decentramento dei servizi a favore dei cittadini. Nel nostro Comune già abbiamo uno sportello dell’Agenzia delle Entrate, del servizio Riscossione tributi e quello universitario. Avere anche uno sportello camerale nella cittadina – concludono – vuol dire aiutare chi fa impresa e produce lavoro”.

L’Ufficio Stampa