BRONTE: REFEZIONE SCOLASTICA AIUTI AI PIU’ BISOGNOSI; SUCCESSO PER “APERTAMENTE”

2016watermarked-IMG_0307 - CopiaL’Amministrazione comunale di Bronte, guidata dal sindaco Graziano Calanna, viene incontro alle famiglie numerose con redditi bassi, contribuendo al pagamento della quota di compartecipazione riservata agli utenti della refezione scolastica. Tutti coloro, la cui dichiarazione Isee non supera i 7.000 euro e che hanno due o più figli che usufruiscono della mensa scolastica, potranno contare, fino alla fine dell’anno scolastico, su un contributo pari all’80% del costo del servizio. “La qualità dei servizi offerti da qualsiasi amministrazione – afferma il sindaco – si misura soprattutto con la capacità di venire incontro alle esigenze di chi è più debole. E’ ormai noto che per noi la solidarietà sociale rappresenta un imperativo da assolvere, e questo provvedimento vuole raggiungere un duplice risultato, quello di aiutare le famiglie in difficoltà e di garantire ai bambini il diritto allo studio, al pari degli altri. Del servizio mensa usufruiscono coloro che frequentano il tempo prolungato che considero una conquista a vantaggio delle famiglie e della formazione. Aiutare chi avrebbe difficoltà a pagare le rette non è solo una possibilità, ma un dovere”. Fonte “La Sicilia” del 16-01-2016

BRONTE: SUCCESSO PER “APERTAMENTE”

Grande successo ha riscosso a Bronte la manifestazione “Apertamente”, organizzata dalla Consulta giovanile con il patrocinio del Comune di Bronte. Si è trattato di un evento di beneficenza caratterizzato da momenti di musica, poesia, fotografia, pittura, danza che si sono susseguiti in diversi luoghi culturali della cittadina, come il Cine Teatro comunale, il Palazzo Virzì, la Pinacoteca Nunzio Sciavarello ed il Collegio Maria. Ad esibirsi anche Lucia Simoneschi, nota ballerina invitata, per l’occasione, dall’Accademia del Balletto siciliano di Bronte. Soddisfatto il presidente della Consulta, Mauro Petralia ed il sindaco Graziano Calanna. Fonte “La Sicilia” del 15-01-2016