BRONTE: MULTE A DUE DITTE PER LAVORO NERO E NORME ANTI COVID

I Carabinieri della Stazione di Bronte, coadiuvati dai colleghi del N.I.L. (Nucleo Ispettivo Lavoro) di Catania, hanno eseguito un servizio volto a verificare il rispetto delle norme in materia di sicurezza sui posti di lavoro, nonché sul rispetto delle norme anti covid-19. I carabinieri, nel corso del servizio, hanno denunciato il titolare di una ditta con sede legale in contrada Barrili a Bronte, operante nell’estrazione – commercializzazione di materiale inerte lavico e conglomerati cementizi, movimento terra e trasporti, perché ometteva di abilitare 2 lavoratori alla conduzione di mezzi complessi di movimento terra; nella circostanza sono stati identificati 5 lavoratori (italiani) dei quali 3 lavoravano in nero; i militari hanno emesso provvedimento di sospensione dell’attività per lavoro in nero e contestato ammende e sanzioni amministrative pari ad euro 14.600; sono stati recuperati contributi previdenziali ed assistenziali pari ad euro 2.400.

Nel corso del medesimo controllo eseguito a Bronte, è stato sanzionato il titolare di una ditta di via Lombardia a Bronte, operante nel settore di produzione di farine, per mancata predisposizione aziendale di condivisione anti covid-19; nella circostanza è stato identificato 1 lavoratore assunto regolarmente.