BRONTE: LUCA ABETE DI “STRISCIA” ENTUSIASMA IL RADICE DI BRONTE – LE FOTO E IL VIDEO

12208290_10153716690364513_4796229025742593008_nUna giornata diversa, e una doppia soddisfazione per l’istituto Benedetto Radice di Bronte. Quella di avere avuto ospite Luca Abete, noto inviato di “Striscia La Notizia”, unica scuola superiore in Sicilia e tra le 6 selezionate in tutta Italia, e quella che lo stesso Abete, raccontando la sua storia, ha dato una bella lezione di vita ai ragazzi, spiegando che i sogni non si devono mai lasciare nel cassetto, ma che bisogna sempre provarci anche dopo delusioni e sconfitte. In un’aula Magna strapiena di studenti, grazie al progetto portato avanti dalla dirigente Maria Pia Calanna, la scuola è stata selezionata nel progetto #NonCiFermaNessuno, che ha come testimonial proprio Luca Abete. L’istituto ha da quest’anno iniziato un nuovo percorso di studio, con tutte le prime classi che invece dei libri studiano sui tablet, andando avanti verso l’innovazione tecnologica. Felice la dirigente Calanna: “Sono contenta di essere stata selezionata tra 6 scuole d’Italia per ospitare Luca Abete e il suo tour, questo grazie ai miei collaboratori, e al fatto che la nostra scuola è stata protagonista in diversi concorsi nazionali, riuscendo ad ottenere prestigiosi premi, abbiamo fatto un salto in avanti, e ringrazio tutti i docenti, ma anche i genitori che ci hanno sostenuto in questo percorso, ora lavoriamo per estendere questa metodologia a tutto l’istituto”. Poi Luca Abete, è salito sul palco, raccontando la sua storia, partita dallo studio (ha una laurea in architettura), e proseguita con lavoretti svolti a tempo perso, tra cui animatore per bambini, e poi clown, e finita con l’arrivo ad uno dei programmi più seguiti d’Italia, in cui ormai da anni si è ritagliato uno spazio considerevole. “Il progetto #NonCiFermaNessuno – ci dice lo stesso Luca Abete – è nato dalle mie passate esperienze, è giusto motivare i ragazzi e fare capire che tutti possono farcela, l’importante è provarci e non arrendersi. Io racconto la mia vita in modo che i ragazzi possano dire se c’è l’ha fatta lui posso farcela anch’io, e questo trova riscontro sul web, dove esiste l’applicazione, la pagina facebook e anche il mio sito, in cui doniamo entusiasmo, ma anche un aiuto al banco alimentare”.  Felici ed entusiasti i ragazzi che hanno assistito alla perfomance di Luca Abete. Presente all’incontro anche il sindaco Graziano Calanna, che ha voluto dare un saluto agli studenti.