BRONTE: IL SINDACO “BLINDA ” IL CIMITERO

«In tempi di Covid bisogna pensare anche a questo». Un sospiro profondo anticipa l’appello che il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, ha deciso di rivolgere ai propri concittadini. L’ex senatore, infatti, pensando a tutte le iniziative che è giusto adottare per far sì che la vita a Bronte continui serena tenendo lontano il Covid, ha deciso di raccomandare ai brontesi di evitare di recarsi al cimitero nei tradizionali giorni dell’1 e del 2 novembre. Sapendo però che il culto dei defunti è fra i più sentiti nella popolazione, il sindaco la ha invitata a recarsi al cimitero nei giorni che precedono la festa, oppure di farlo dopo. «E’ una soluzione di buon senso – spiega – io sono già andato a trovare i miei cari al cimitero di San Cono. Mai avrei rinunciato a farlo, ma l’ho fatto adesso che il cimitero non è ancora affollato.

La stessa cosa farò qui a Bronte. Durante le feste il rischio di assembramento è altissimo e con esso il rischio del contagio. E allora ci sono ancora circa 10 giorni alla Commemorazione dei defunti: portiamo adesso i fiori che avremmo voluto portare nei giorni di festa». Poi l’ex senatore scherzando conclude: «Credetemi, anche i defunti sono d’accordo – afferma sorridendo – preferiscono che continuiamo ad andarli a trovare solo in cimitero, piuttosto che nell’aldilà». Fonte “La Sicilia” del 22-10-2020