BRONTE: IL PUNTO NASCITE SI SALVA SU FACEBOOK

Miracoli del web, prodigi di face book. Grazie al social network, infatti, si sta costituendo un comitato di cittadini di Bronte, Maletto e Maniace pronti a lottare contro la possibile chiusura del Punto nascite dell’ospedale di Bronte. Tre persone, Luigi Saitta di Maletto, Giuseppe Mancuso di Maniace e Biagio Venia di Bronte, hanno creato un profilo face book dal nome “Rivogliamo il Punto nascita e l’ospedale di Bronte” attraverso il quale costituire un fronte di semplici cittadini. Unico requisito, non ricoprire, al momento, cariche istituzionali all’interno di Giunte o Consigli comunali vari. In poco tempo il profilo è stato inondato di adesioni e il numero degli “amici” e già arrivato a quota 1.125. “Con altri ho lanciato l’idea – dice Luigi Saitta, che però a Maletto è consigliere comunale – ma non farò parte del comitato civico che costituiremo. Sono tanti i cittadini che hanno voglia di battersi per l’ospedale”. “Vogliamo – aggiunge Venia – far capire a chi di dovere che la gente non è d’accordo con la chiusura dell’ospedale. Avere un ospedale efficiente ritengo sia un nostro diritto”. E le adesioni al profilo face book sono state così tante che i 3 “fondatori” hanno invitato tutti a una riunione cui hanno partecipato un centinaio di persone. “Assistiamo da diversi anni – ha spiegato Mancuso – all’abbandono dell’ospedale da parte della politica e i cittadini hanno deciso di difendere il proprio diritto alla salute”. Durante la riunione in 30 hanno aderito al comitato che l’avv. Antonino Petronaci costituirà ufficialmente. All’incontro presenti anche politici e il sindaco di Maletto, Pippo De Luca, che ha annunciato, e ieri inviato, una richiesta di Consiglio comunale aperto fra tutti i Comuni e le Province che gravitano attorno all’ospedale.

Fonte “La Sicilia” del 02-02-2012

PER ISCRIVERSI AL GRUPPO : http://www.facebook.com/groups/208838265874924/