BRONTE: I RAGAZZI DEL GREST RICORDANO PAOLO BORSELLINO

“Noi la mafia non la vogliamo”. Lo hanno gridato in ogni modo tutti i ragazzi dei Grest di Bronte che hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal Comune per non dimenticare la strage che, 26 anni fa, uccise Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorta. Centinaia di ragazzi e bambini hanno sfilato da piazza Piave fino a piazza Spedalieri. Tanti i cartelli che inneggiava – no la legalità e condannavano ogni forma di mafia. Presenti il sindaco Graziano Calanna, gli assessori Ketty Liuzzo ed Ernesto Di Francesco, il maresciallo Antonio Muto dell’Arma dei Carabinieri e diversi consiglieri comunali fra cui Samanta Longhitano, organizzatrice dell’evento. «Mi auguro dal profondo del cuore – ha affermato padre Vincenzo Bonanno rivolgendosi ai ragazzi – che qualcuno di voi abbia lo stesso ideale di Borsellino». «Mi rivolgo ai genitori – ha aggiunto suor Enza – affinché siano sempre testimoni di legalità». Fonte “La Sicilia” del 24-07-2018