BRONTE: FCE CI RIPENSA E RIPRISTINA GLI AUTOBUS PER GLI STUDENTI. «PREVISTI 3 COLLEGAMENTI»

Da lunedì, oltre ai treni, tornano gli autobus. Gli studenti di Maletto e Randazzo che frequentano gli istituti superiori di Bronte torneranno a viaggiare con il pullman. Questo l’esito di due vertici organizzati a Bronte, dal sindaco Graziano Calanna e a Randazzo dal primo cittadino Francesco Sgroi che ha ospitato il collega di Maletto, Giuseppe De Luca. Ad entrambi gli incontri ha partecipato il direttore generale della Circumetnea, l’ing. Salvatore Fiore. Il motivo che ha spinto i sindaci a chiedere l’incontro è derivato dal fatto che nella riprogrammazione degli orari e delle corse, Fce ha privilegiato il trasporto su rotaia rispetto a quello su gomma, dirottando sui treni gli studenti di Randazzo e Maletto che viaggiano verso Bronte. Il treno però sarà ecocompatibile, il mezzo del futuro, meno condizionato dal traffico, dalla neve e dal ghiaccio, ma rispetto al bus ha un grosso handicap: non può arrivare nei pressi degli Istituti scolastici. Né tanto meno esistono servizi navetta per accompagnare gli studenti dalla stazione ferroviaria fino a scuola. E così i genitori si sono preoccupati, affidando ai 3 sindaci il compito di tentare di risolvere la questione. Non a caso ad entrambe le riunioni, effettuate a distanza di qualche ora, hanno partecipato assessori e dirigenti scolastici.

A Randazzo, infatti, oltre ai due sindaci e l’ing. Fiore hanno partecipato la dirigente dell’Istituto Radice di Bronte, Maria Pia Calanna, e la dirigente del Capizzi, sempre di Bronte, Grazia Emmanuele, oltre a Franco Scarpignato della Fce. A Bronte, invece, insieme al sindaco Graziano Calanna, presenti gli assessori Chetti Liuzzo e Cristina Castiglione, oltre al responsabile dell’Ufficio tecnico, ing. Salvatore Caudullo e a Giuseppe Caruso della Fce. «Dopo aver ascoltato i sindaci – ha affermato l’ing. Fiore – confermo la disponibilità della Fce a ripristinare il servizio come lo scorso anno. Da lunedì ogni mattina, oltre a 2 treni che da Randazzo partiranno verso Bronte per accompagnare gli studenti, ci saranno anche 3 pullman che passeranno da Maletto ed arriveranno a Bronte. Al fine di offrire il migliore servizio possibile, inoltre, monitoreremo costantemente il servizio per evidenziare eventuali criticità e risolverle. Fce – conclude – punta a valorizzare il trasporto su rotaia, ma il servizio agli studenti non potrà essere modificato fino a quando non ci saranno efficienti bus navetta che colleghino le stazioni ferroviarie agli istituti scolastici».

«La decisione di Fce mi soddisfa in pieno – ha affermato il sindaco di Randazzo Sgroi – Ringrazio l’ing. Fiore per aver accolto le nostre richieste, venendo incontro alle esigenze di genitori e studenti». «A Maletto – ha aggiunto il sindaco di Maletto De Luca, che si associa ai ringraziamenti – sono circa 100 gli studenti che ogni mattina si recano a Bronte per studiare e la stazione ferroviaria è lontana da qualsiasi istituto». Soddisfazione e gratitudine anche dal sindaco di Bronte Calanna che con l’ing. Fiore ha anche affrontato il problema dell’ammodernamento della tratta ferroviaria Adrano – Bronte – Randazzo: «Io farò il sindaco fino all’ultimo giorno. – afferma – Giusto pensare alla valorizzazione della ferrovia, ma i pullman sono difficili da sostituire. E pensando già al futuro – conclude – penso alle risorse che la Fce potrebbe utilizzare per ammodernare la tratta». Ed Fce si è dichiarata pronta ad affrontare anche questo argomento. L.S. Fonte “La Sicilia” del 03-10-2020