BRONTE, FAMIGLIA COSTRETTE A RECARSI A RANDAZZO PER LE CURE FIRMATO IL DECRETO PER L’ASSEGNAZIONE DI UN NUOVO PEDIATRA

Arriva la notizia ufficiale. Il dott. Mario La Rocca, dirigente generale del Dipartimento regionale per la pianificazione strategica dell’Assessorato della Salute, ha firmato il decreto che prevede l’assegnazione di un nuovo pediatra a Bronte. Il provvedimento fa cessare l’allarme lanciato dall’Amministrazione comunale della comunità brontese guidata dal sindaco Pino Firrarello e dalla società civile con in testa l’avvocato Giuseppe Gullotta dell’associazione Aiace. A Bronte, infatti, per un po’ di tempo circa 500 famiglie sono state costrette a recarsi a Randazzo, prima che arrivasse temporaneamente per due giorni la dottoressa Rosa Santonocito. Con il provvedimento della Regione però la città avrà presto un nuovo pediatra definitivo. «È una buona notizia. – spiega l’avv. Gullotta – Ringraziamo il Dirigente generale dell’Assessorato, i vertici dell’Asp e del Distretto sanitario di Bronte, che hanno curato tempestivamente gli adempimenti necessari per la segnalazione della carenza del pediatra nell’ambito territoriale di Bronte».

«Accogliamo con soddisfazione la notizia – ha concluso Firrarello – Appena avuto contezza del problema abbiamo contattato l’Asp e subito si è riunito il Comitato provinciale per la pediatria, presieduto da Franco Luca, direttore del Dipartimento per le Attività territoriali. Il Comitato ha deciso di bandire l’avviso per l’assegnazione degli ambiti territoriali carenti di pediatria, fra questi anche un posto a Bronte». Fonte “La Sicilia” del 20-05-2022