BRONTE: BUTTA I RIFIUTI DAL FINESTRINO, MULTA “SALATA”

Costerà caro ad un brontese di 34 anni gettare dal finestrino della propria auto in corsa un sacchetto di rifiuti. L’uomo, a bordo di una Fiat Uno, percorrendo la strada che “viaggia” parallelamente alla Ss 284 Bronte-Adrano, giunto in contrada Fiteni ha abbassato il finestrino lato guida, ha invaso la corsia opposta di marcia nel tratto dove la striscia è continua ed infine, senza neanche rallentare, ha lanciato un sacchetto di rifiuti verso un’area che solitamente gli “sporcaccioni” trasformano in una discarica a cielo aperto. L’uomo pensava così di essersi disfatto dei rifiuti, ma non ha fatto i conti con le telecamere di videosorveglianza fatte istallare un po’ ovunque dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Graziano Calanna. La sua “bravata”, infatti, è stata ripresa interamente, con i filmati che sono stati visionati dagli agenti del Corpo di Polizia municipale che, dopo aver individuato l’uomo, gli ha comminato una multa di 188 euro, togliendogli ben 4 punti dalla patente. «Non conosco il protagonista di questa vicenda – ci dice il sindaco Calanna – nè tanto meno è importante che io sappia di chi si tratta. Le regole devono essere uguali per tutti ed i miei concittadini sanno che ormai da circa un mese ci stiamo impegnando con lusinghieri risultati nella raccolta differenziata e che non possiamo tollerare più scarichi abusivi di rifiuti nelle strade di campagna o fuori dall’abitato. I cittadini – continua – sono stati avvertiti in tutti i modi, ovvero attraverso stampa, radio, tv e social. Chi si ostina a violare le ordinanze gettando rifiuti per strada, come se fosse un diritto, sappia che rischia di pagare». 16