BRONTE: ABITAZIONE IN FIAMME NON ESCLUSO L’ATTENTATO

Sembra avere una matrice dolosa l’incendio che nella tarda serata di mercoledì ha completamente distrutto un’abitazione di circa 75 mq, posta nella parte alta di contrada Borgonuovo a Bronte. La casa, al momento dell’incendio, era disabitata e da alcune informazione sembra che non vi fosse nulla che potesse innescare un incendio. L’allarme è stato dato poco dopo le 23 della sera, quando le fiamme si sono levate così alte da essere visibili anche a grande distanza. Immediatamente sono stati allertati i vigili del fuoco di Maletto, che giunti sul posto hanno iniziato le operazioni di spegnimento, durate per alcune ore. L’incendio è stato circoscritto e spento con notevole difficoltà e i vigili del fuoco hanno di indossare le maschere d’ossigeno per potere entrare nell’abitazione e sedare le fiamme. Anche una bombola di gpl, presente in una stanza, è stata recuperata e portata all’aperto prima che potesse esplodere. In supporto alla squadra di Maletto, è stata inviata anche una autobotte dal Comando provinciale di Catania, per supplire alla penuria di acqua. Sul posto anche i carabinieri che, completato lo spegnimento, hanno avviato le indagini per capire se l’incendio è di origine dolosa. R.P. Fonte “La Sicilia” del 23-02-2019

Un commento

I commenti sono chiusi