ADRANO: 19ENNE ARRESTATO PER SPACCIO

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere e a contrastare ogni fenomeno di illegalità nel territorio di Adrano, personale del Commissariato di Adrano ha proceduto all’arresto di R.G. di anni 19, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nello specifico, personale della volante del soprammenzionato commissariato, durante il normale svolgimento di pattugliamento del territorio rintracciava un ciclomotore con a bordo due soggetti di sesso maschile. Riconosciuti i soggetti quali pluripregiudicati aventi precedenti specifici per spaccio, decidevano di procedere al controllo e alla identificazione degli stessi; che alla vista della volante, si davano alla fuga cercando di fare perdere le proprie tracce approfittando delle viuzze site nel centro storico della città di Adrano.

Nell’occorso, il passeggero, durante il tentativo di fuga, estraeva una busta in cellophane dalla tasca destra del giubbotto e frettolosamente la gettava via. Gli operatori, senza mai perdere di vista i fuggitivi, con non poca difficoltà, riuscivano a bloccare i soggetti e al contempo riuscivano a recuperare la predetta busta gettata dove all’interno erano contenuti nr.21 involucri in lamina di alluminio contenenti della sostanza stupefacente di tipo, presumibilmente, marijuana del peso lordo complessivo pari a grammi 17,42. Pertanto, traevano in arresto il passeggero del ciclomotore per il reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e la sostanza rinvenuta veniva posta sotto sequestro penale. Si accertava inoltre come, il mezzo utilizzato per la fuga fosse privo della regolare documentazione prevista per la circolazione stradale, infatti il ciclomotore era sprovvisto della prevista assicurazione e della targa identificativa del mezzo, mentre il conducente era privo della regolare e prevista patente di guida.

Entrambi, soggetti venivano sanzionati, inoltre, per aver viaggiato a bordo del ciclomotore senza il previsto casco protettivo e per non aver ottemperato a quanto disposto dall’ art. 4 c. 1 D.L.19/2020, in quanto violavano le prescrizioni atte al contenimento del rischio epidemiologico, lasciando senza giustificato e legittimo motivo il proprio domicilio. Quindi, gli operatori provvedevano a contestare le violazioni previste dal C.d.S e dal D.L 10/2020 con sanzioni per un totale di circa 9.000,00 euro. Sono in corso ulteriori controlli serrati condotti dalla Polizia di Stato nel territorio del Comune di Adrano, mirati alla prevenzione dei reati e degli illeciti amministrativi in materia di sostanze stupefacenti.