UE PROGETTI PER RIQUALIFICARE IL CENTRO E CONTRADA SCIAROTTA

0

Due milioni e 600 mila euro per riqualificare due quartieri. A chiederli all’assessorato regionale ai Lavori Pubblici è stata l’Amministrazione comunale di Bronte, guidata dal sindaco Pino Firrarello, che ha presentato due di progetti di un milione e 300 mila euro ciascuno per dare una migliore immagine e nuovi servizi in una zona del centro storico e nella periferica e popolosa contrada Sciarotta. “Il bando pubblicato sulla Gazzetta ufficiale – ci dice il vice sindaco Nunzio Calanna – permetteva ai Comuni di presentare al massimo 2 progetti per riqualificare centri storici in declino che denunciano una crescente crisi demografica e periferie dove ancora bisogna realizzare validi sistemi di urbanizzazione e servizi. L’obiettivo – continua Calanna – è quello di evitare la fuga della popolazione dalle aree così dette degradate, limitando al massimo l’occupazione e la cementificazione di nuove aree che oggi sono ancora verdi”. SEGUE NEI DETTAGLI Così a seguito dell’input del sindaco Firrarello, il capo dell’Ufficio tecnico ing. Salvatore Caudullo e la sua equipe tecnica si sono messi al lavoro, progettando il recupero dell’area di contrada Sciarotta di fronte la chiesa di San Nicola. In questa zona l’attuale Amministrazione ha già pavimentato alcune vie e realizzato la rete fognaria, ma adesso prevede di abbellire l’area con un parco verde, dove i cittadini possano passeggiare e rilassarsi in tranquillità assieme con i bambini che possono giocare e divertirsi senza pericoli. Oltre a ciò il progetto prevede la costruzione dei marciapiedi nella via Palermo per aumentare la sicurezza dei pedoni. La zona da riqualificare nel centro storico, invece, è quella che va dalla Chiesa Madre alla chiesa dell’Annunziata, zona caratterizzata da vecchie abitazioni unifamiliari e strade anche strette. Qui il progetto prevede il rifacimento dei servizi come la rete fognaria e quella idrica e dove manca la realizzazione della rete tecnologica. E’ previsto pure il recupero di fabbricati disabitati e fatiscenti. “Nel centro storico di Bronte – afferma il sindaco Firrarello – abbiamo anche previsto di realizzare un fabbricato che possa ospitare una scuola di arte e mestieri che oltre a rendere vivi e produttivi gli angoli più antichi e spesso più belli della nostra cittadina, sia in grado di non far perdere le antiche tradizioni artigianali che potrebbero anche garantire lavoro. Questi progetti – conclude il sindaco – si sommano ai tanti lavori che stanno trasformando e rendendo più bella Bronte”. L’Ufficio Stampa