RANDAZZO: UN ALTRO ANNO DI “OSSIGENO” PER I 59 PRECARI DEL COMUNE

Proroga di un anno per i 59 contrattisti del Comune di Randazzo. La Giunta municipale guidata dal sindaco, Ernesto Del Campo, ha approvato la delibera che permette ai precari del Comune di continuare a lavorare per tutto il 2011. Certamente questi ultimi avrebbero preferito la stabilizzazione, ma il primo ad essere rammaricato è proprio il primo cittadino: “Non abbiamo potuto fare di più – infatti, ha affermato Del Campo – perché la spesa del personale del nostro Comune supera di gran lunga quella prevista dalla normativa. Questo non ci permette di stabilizzare i precari. Il risultato ottenuto comunque – continua – è certamente soddisfacente se consideriamo che durante i mesi scorsi ci sono stati momenti in cui abbiamo temuto di non poter neanche rinnovare i contratti, a causa delle esigue risorse finanziarie dell’Ente”.   Il sindaco si augura però di poter egli stesso presto pensare alla loro stabilizzazione: “Mi auguro che la Regione metta in condizioni anche i Comuni con i problemi finanziari come il nostro di poter stabilizzare i precari. Dalla loro stabilizzazione, infatti, si otterrebbero molteplici risultati. –spiega – Si sanerebbe una situazione che si prolunga da troppo tempo e che vede non più semplici giovani disoccupati, ma padri di famiglia, avere un lavoro stabile e sicuro, ed il Comune trarrebbe dal loro entusiasmo e sicuro profitto. Le professionalità, infatti, potrebbero essere valorizzate, come abbiamo fatto con i contrattisti che lavorano ai musei. Questi, infatti,lo scorso anno hanno frequentato un corso di inglese, che quest’anno perfezioneranno, arricchendo il Comune di nuove e utili competenze”.

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 14-01-2011