RANDAZZO SS 120, LIFTING DIETRO L’ANGOLO

0

Studio di fattibilità per l’ammodernamento della Ss 120 nel tratto Randazzo – Fiumefreddo: finalmente la firma del contratto con la società veronese che si è aggiudicata l’appalto. Domani alle ore 11, nella sala della Giunta municipale, infatti, è stato fissato l’incontro fra il sindaco di Randazzo, Ernesto Del Campo ed i vertici della società veronese. Nel contratto sono anche indicati i tempi entro cui la società dovrà presentare lo studio, tempi fissati dal bando in 90 giorni. In verità l’aggiudicazione, avvenuta a metà novembre 2008, ma solo oggi è stato possibile procedere alla stipula del contratto. Inutile nascondere che le soluzioni che la società di esperti proporrà sono particolarmente attese dai cittadini. Randazzo è oggettivamente mal collegata con la costa jonica e con lo svincolo autostradale di Fiumefreddo. L’imperativo ed il desiderio comune, quindi, è di migliorare la viabilità, anche se vi sono diverse correnti di pensiero sulle soluzioni da adottare. C’è chi sostiene che bisogna realizzare un nuovo tracciato e chi invece ritiene giusto ammodernare quello esistente. In proposito, Del Campo attraverso una nota afferma: «È ancora troppo presto per dirlo. Lo dirà la società incaricata dopo aver effettuato il relativo studio. Società che, peraltro, ha comunicato di aver già iniziato i necessari rilievi propedeutici. Alla fine, poi, si vedrà il da farsi. Intanto – conclude – stiamo facendo un ulteriore passo in avanti». Il tratto Randazzo -Fiumefreddo della Ss 120 è una strada piena di criticità che non solo allungano i tempi di percorrenza, ma compromettono la sicurezza. La strada, infatti, attraversa i centri abitati di Piedimonte Etneo, Linguaglossa, Passopisciaro, Solicchiata, Rovitello e Randazzo. Oltre a ciò vi sono numerosi accessi non regolamentati e quindi molto pericolosi a strutture residenziali private ed esistono incroci non regolamentati concepiti come semplici innesti a T. Senza considerare i passaggi al livello con la Fce. La società veronese ha dichiarato di essere intenzionata a presentare più soluzioni, suggerendo quella ritenuta migliore. Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 08-02-2009