RANDAZZO: PROVOCO’ INCIDENTE MORTALE PATENTE SOSPESA 9 MESI – BRONTE: INAUGURAZIONE SEDE UNITALSI

Il giovane randazzese di 21 anni che il 5 gennaio scorso, in contrada Sant’Elia, sulla SS.120, a bordo di un fuoristrada Nissan, ha urtato in velocità la moto ape del signor Vincenzo Finocchio, causandone la morte, non potrà guidare l’auto per 9 mesi. La Prefettura di Catania, infatti, ha disposto la sospensione cautelativa della patente, ritenendo che sia stato il mancato rispetto dei limiti di velocità a provocare la morte dell’anziano di 74 anni. Ricordiamo che quest’ultimo, dirigendosi verso casa, si è scontrato con il fuoristrada che viaggiava nella sua stessa direzione. La motoape è stata ridotta in rottami e il povero nonnino, a causa del forte urto, è stato sbalzato fuori dall’abitacolo, cadendo oltre il guardrail. Inutile la corsa in ospedale: il fragile cuore dell’anziano signore ha cessato di battere prima dell’arrivo al pronto soccorso.

BRONTE INAUGURAZIONE NUOVA SEDE UNITALSI

Domani sera alle ore 20 verrà inaugurata la nuova sede della sottosezione Unitalsi di Bronte di via Tiziano 9. A tagliare il nastro sarà il sindaco, sen. Pino Firrarello, e la presidente della sezione Sicilia Orientale, Marisa Mantella Faranda. Saranno presenti i “Fratelli in difficoltà”, il presidente della sottosezione di Bronte, Nunzio Faranda, i soci e alcuni presidenti delle sottosezioni siciliane. I locali saranno benedetti da padre Nino Longhitano.

Fonte “La Sicilia” del 12-04-2008