RANDAZZO NASCE IN CASA ASSISTITO DAL PAPA’

0

La nascita di un bambino è sempre un momento di gioia e meraviglia, ma quella diSamuele Del Campo sarà ricordata a lungo dai genitori. Il piccolo, infatti, ieri mattina intorno le 6 all’improvviso ha deciso di nascere e a mamma Marinella Farina ed al papaVincenzo Del Campo non ha dato il tempo di mettersi in macchina ed arrivare in ospedale. Così il piccolo è nato in camera da letto, assistito dal padre che, memore della nascita del primogenito Karol 2 anni e mezzo fa, ha dato coraggio alla moglie e fatto venire alla luce il bambino esattamente come avrebbe fatto un ostetrico. Appena nato sono arrivati i dottori Angelo Iachelli e Pina Vitanza, con l’infermiereVincenzo Guidotto del 118 di Randazzo che hanno tagliato il cordone e fornito l’assistenza necessaria, prima del ricovero presso il reparto di ostetricia dell’ospedale di Bronte. “E stata un’esperienza bellissima. – ci dice papa Vincenzo – Ho capito che non c’erano alternative: dovevo fare tutto da solo e dovevo farcela”. “La presenza di mio marito – ci dice la mamma – mi ha dato forza e coraggio. Sono contenta che mio figlio sia nato a casa”. Così a 18 anni di distanza dalla chiusura dell’ospedale, un bambino è tornato a nascere a Randazzo. Alla famiglia Del Campo i migliori auguri da tutta la redazione.

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 06-03-2008

Anche da parte dello STAFF www.bronte118.it/ i migliori auguri