RANDAZZO: INCIDENTE NEL CUORE DELLA NOTTE MUORE UN GIOVANE DI 37 ANNI

Tragico incidente stradale, ieri notte, intorno l’una e trenta, a Randazzo. Un uomo di 37 anni è morto schiacciato dalla sua Toyota Land Cruiser che si è ribaltata durante la corsa. Si tratta di Gaetano Ponaro Imbrogio, residente a Randazzo, padre di un bel ragazzino. L’uomo stava percorrendo il largo rettilineo della strada provinciale Boccadorzo, che collega l’abitato con la Ss 120, quando, rincasando, avrebbe urtato un muretto di delimitazione della carreggiata. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, infatti, dopo l’urto la grossa auto avrebbe perso aderenza dalla strada, ribaltandosi velocemente più volte prima di fermarsi. Il colpo è stato così forte che il povero conducente è stato sbalzato fuori dall’abitacolo. Spesso accade che ci si salva uscendo dall’auto durante un incidente, ma il destino è stato avverso con il povero Gaetano ed il fuoristrada gli è finito addosso schiacciandolo. Inutile, quindi, la corsa degli uomini del 118: quando ambulanza e medico sono arrivati sul posto, non hanno potuto fare altro che accertare la morte di Gaetano Ponaro Imbrogio. Sul posto sono giunti anche i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Randazzo, che hanno avuto il loro bel da fare per tentare di ricostruire la dinamica dell’accaduto. Chiunque nella cittadina di Randazzo conosceva il giovane conducente della Toyota e non riesce a capire come possa essere rimasto vittima di un incidente autonomo. Dalle notizie apprese, infatti, sembra proprio che l’uomo fosse abilissimo alla guida di questi robusti e pesanti fuoristrada. Vista l’ora, c’è chi ipotizza che a tradire Gaetano Imbrogio possa essere stato un colpo di sonno. Ma non c’è niente che possa provarlo e quindi il mistero difficilmente potrà essere svelato. Ciò che è certo, è che la catena delle vittime della strada si allunga di un altro anello, con l’intera città di Randazzo che piange un ottimo ragazzo, un affettuoso padre ed un onesto lavoratore che oggi non c’è più. Chi ricorda Gaetano ci riferisce che è sempre stato un bravo ragazzo, dedicato al lavoro e leale con tutti. La notizia già durante il mattino si è diffusa in paese, trasformando una calda domenica estiva in un giorno particolarmente triste.

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 14-07-2008

 

DA PARTE DELLO STAFF www.bronte118.it/  LE PIU’ SENTITE CONDORGLIANZE AI FAMIGLIARI DEL GIOVANE