RANDAZZO: FERRAGOSTO DI FUOCO

0

Giornata di fuoco, ieri, nelle campagne di Randazzo, complici sicuramente il gran caldo ed i soliti piromani che, al contrario di tanta gente, per Ferragosto non vanno in ferie. E dunque giornata di duro lavoro per le squadre antincendio della Forestale di Randazzo, e per i Vigili del Fuoco di Maletto, e, nel pomeriggio, anche per un elicottero della Forestale. Già verso le 13,00 erano due gli incendi che interessavano il territorio di Randazzo, uno sulla SP 89 che da Randazzo porta verso Moio Alcantara, Sul posto si sono portati una squadra della forestale ed i pompieri di Maletto. L’incendio è stato subito spento, ma nel frattempo altri focolai partivano in contrada Pignatone e nei pressi di contrada Calderara dietro Montelaguardia. L’incendio che interessava un boschetto di roverella con poche vie di accesso, si allargava rapidamente, nonostante il celere intervento di una pattuglia e due squadre antincendio della Forestale di Randazzo, e dei Vigili del Fuoco di Maletto. Così è stato inviato sul posto un elicottero della Forestale, che ha iniziato a lanciare sui punti fuoco, permettendo alle squadre a terra di circoscrivere l’incendio. Purtroppo i danni sono stati notevoli, oltre a vari ettari di bosco, sono andati distrutti due case rurali, una quasi interamente, e l’altra in parte è stata spenta dai pompieri che hanno pure trovato ed uscito una bombola di gpl, che era in procinto di incendiarsi. Solo a tarda sera e dopo numerosi lanci dell’elicottero, l’incendio è stato spento del tutto, e la situazione è tornata alla normalità, ma ancora una volta un angolo del nostro territorio è stato distrutto dal fuoco.

STAFF www.bronte118.it/

L’ARTICOLO DE “LA SICILIA” DEL 17-08-2008

Ferragosto di fuoco a Randazzo, dove i piromani il 15 agosto sono riusciti a distruggere diversi ettari di bosco e delle case rurali. Come sempre, i focolai sono scoppiati contemporaneamente in più punti. E’ cosi, infatti, che i piromani cercano di dividere le forze delle squadre antincendio. Il primo allarme è scoppiato verso le 13, quando sulla strada provinciale Randazzo – Moio Alcantara le vedette hanno notato del fumo. Pronto l’intervento della squadra antincendio della forestale e dei Vigili del fuoco di Maletto. Nel mentre, altri focolai erano scoppiati in contrada Pignatone e nei pressi di contrada Calderara. A bruciare un prezioso boschetto di roverella, difficile da raggiungere e quindi il fuoco si è allargato rapidamente. E’ stato necessario far intervenire l’elicottero, e solo a tarda sera sono state spente le fiamme, quando oltre a vari ettari di bosco, erano andate distrutte 2 case rurali. Il bilancio poteva essere ancora peggiore, se i pompieri di Maletto, eroicamente, non avessero tirato fuori da una delle due case una bombola del gas. G. G.