RANDAZZO: ANCORA UN ANNO PER “NAVIGARE” VELOCEMENTE

Gli internettiani di Randazzo forse dovranno aspettare sino alla fine del 2009 prima di navigare velocemente in internet. Lo intuiamo dall’intervista che il responsabile webmaster e l’amministratore di rete del Comune, Claudio Fornito, ci ha concesso, spiegandoci finalmente in maniera chiara a cosa servirà la posa sotterranea dei cavi in fibra ottica effettuata nelle settimane scorse a Randazzo: “A portare la fibra ottica – ci spiega – non è la Telecom, ma il Cnipa (Centro nazionale per l’informatizzazione delle pubbliche amministrazioni) attraverso la Regione siciliana. Servirà a garantire al Comune di Randazzo la banda necessaria per realizzare la rete civica e fornire servizi vari come, per esempio, il protocollo informatico. Ufficialmente, quindi, a ottenere benefici saranno solo gli uffici comunali e non i vari utenti internet. Siccome, però – prosegue Fornito – la fibra ottica riesce a trasferire un enorme quantitativo di dati, superiore alle esigenze del comune, non è escluso che la Telecom possa ottenere dalla Regione siciliana o la gestione della rete, o l’affitto della banda”. Fino adesso, però, queste sono solo ipotesi. Il Comune non ha ricevuto alcuna comunicazione ufficiale in merito, anche se lo stesso Fornito ci fa sapere che la Telecom, rispondendo a una delle prime lettere di protesta per la lentezza della navigazione su internet, ha comunicato al Comune che, a fine 2009, i problemi sarebbero stati risolti, data che coincide esattamente con la conclusione dei lavori della posa della fibra ottica da parte della Regione. “Lo scavo – conclude Fornito – dovrà raggiungere Francavilla, dove la fibra ottica è già arrivata”. Sarà, forse così, quindi – al di là delle proteste – che si risolverà il problema internet a Randazzo.

Gaetano Guidotto Fonte “La Sicilia” del 24-10-2008