MANIACE: L’ “ERBA” ERA BEN NASCOSTA IN UN MURO

0

La comunità di Maniace per un giorno si è ritrovata al centro dell’attenzione delle forze dell’ordine. I carabinieri della Stazione di Maniace, infatti, hanno arrestato un insospettabile giovane di 22 anni che in casa teneva addirittura 7 chili di marijuana, per un valore complessivo di circa 25 mila euro. Era nascosta per bene in diversi punti di un’abitazione di campagna del giovane, svegliato all’alba dall’irruzione dei carabinieri che, con l’ausilio dei cani delle unità cinofile di Nicolosi, hanno setacciato palmo per palmo l’intera proprietà, fino a trovare la maggior parte della droga nascosta in una intercapedine del muro di una stanza ed all’interno di una cella frigorifera posta nel terreno adiacente la casa. I carabinieri di Maniace non sono arrivati certo per caso, in quella casa di campagna. Per 2 mesi, infatti, hanno seguito gli spostamenti del ragazzo e indagato sui suoi comportamenti, insospettiti da alcune frequentazioni particolari. Il giovane, infatti, all’improvviso avrebbe cominciato ad incontrarsi con persone che i carabinieri conoscevano come consumatori di marijuana, con gli incontri che nelle settimane scorse sono diventati sempre più frequenti ed anche in orari notturni. Quando a Maniace, sempre per incontrarsi con lui, sono arrivate anche persone provenienti da paesi vicini i sospetti sono diventati quasi certezza e così è scattata la perquisizione. In casa i carabinieri hanno anche trovato una bilancia di precisione ed attrezzi di varia natura necessari al confezionamento delle dosi da vendere. Per il giovane si sono aperte le porte del carcere. Accompagnato nella Compagnia di Randazzo per le operazioni di rito è stato portato nel carcere catanese di piazza Lanza. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, con gli inquirenti che si augurano che dia spiegazioni anche sul giro di droga a Maniace e dintorni che i carabinieri sono intenzionati a stroncare.

R.P. Fonte “La Sicilia” del 27-11-2010