MANIACE: IN CONSIGLIO PREVALE LA “LINEA VERDE”

0

Il Consiglio comunale di Maniace conferma la linea giovane. A succedere a Giuseppe Mancuso, eletto presidente dell’assemblea consiliare ad appena 25 anni, è stato Rodolfo Arcodia che di anni ne ha 31. Arcodia, di professione “Guida Ambientale ed operatore naturalistico” alle Amministrative, di ormai quasi un mese fa, nella sua lista è arrivato quarto con 96 voti, ovvero gli stessi di Costantino Musarra che è stato scelto dal Sindaco Salvatore Pinzone Vecchio a far parte della Giunta. Sul nome del neo giovane presidente compatta la maggioranza consiliare composta dai 9 consiglieri della lista “Maniace – Uniti per Cambiare”, che sorregge l’Amministrazione. I sei consiglieri dell’opposizione eletti nella lista “Addauru – Parasiliti sindaco”, invece, hanno votato uniti per il consigliere Antonio Cantali. Con la stessa votazione è stato confermato vice presidente il consigliere Tiziano Rizzo. Prima della votazione, però come da prassi, si era provveduto ad effettuare la surroga dei quattro consiglieri che hanno scelto di affiancare nell’attività il sindaco. Oltre a Musarra anche Alessandro Pinzone, Gino Marino e Nino Cantali hanno optato per la carica di assessore, lasciando posto in Consiglio a Giovanni Bontempo, Nunzio Lupica Rinato, Francesco Sanfilippo Frittola e Salvatore Galati. “Il mio impegno sarà massimo – ha affermato il neo presidente – ed interamente rivolto allo sviluppo economico e sociale della mia comunità”. “L’opposizione – ha aggiunto il consigliere Antonio Cantali – sarà dura ed inflessibile, ma mai fine a se stessa. Esamineremo ogni decisione guardando esclusivamente il bene della nostra comunità”. Se si esaminano i dati ci accorgiamo che la maggioranza sia amministrativa sia consiliare del sindaco Pinzone Vecchio è stata praticamente confermata, con il sindaco che amministrerà con gli stessi assessori della scorsa sindacatura. All’appello manca solo il quinto assessore, Nino Galati, poiché la nuova legge ha ridotto il numero degli assessori.

Gaetano Guidotto “fonte “La Sicilia” del 25-06-2010