MALETTO VITTORIA CON PRIMATO RANDAZZO PARI FUORI CASA

0

Terza giornata del campionato di Prima categoria girone “E” e terza vittoria consecutiva del Maletto, che rimane in testa alla classifica assieme alla Leonfortese, che ha sconfitto la Peonia. Si fa sotto anche l’Inessa vittoriosa a Mascali, mentre stenta invece il Randazzo, costretta al pari a Calascibetta, contro il S. Sebastiano, che nonostante è rimasta in 10 per tutto il 2° tempo per l’espulsione di un giocatore, è riuscita a non fare andare in vantaggio il Randazzo. La Cometa Biancavilla passeggia contro il Calatabiano, rimasto a 0 punti,  mentre il Nicosia  ha vinto fuori casa a Pedara. Il Randazzo, come dicevamo, ha pareggiato fuori casa, nonostante la squadra avversaria sia rimasta in 10 per parte della gara. Adesso la squadra di Currenti è a 4 punti di distacco dalle prime, e già dalla prossima giornata dovrà vincere se non vuole rimanere attardata da vertice della classifica. 

NELLA FOTO IMBROSCIANO AUTORE DEL GOL VITTORIA

Prosegue la serie positiva del Maletto nel girone “E” di 1^ Categoria. La squadra di mister Orefice coglie una importante vittoria contro un coriaceo Piedimonte. Partita dura e vibrante, ma anche corretta, alla fine la spunta la squadra che più insistentemente ha cercato la vittoria. Nel Maletto, difesa e centrocampo ridisegnati, a causa dell’assenza di Cantarella rimasto a casa per la febbre. Così mister Orefice schiera Conti a centrocampo, per sostituire Cantarella, Liuzzo al centro della difesa, con Straci a sinistra e Parasiliti a destra. Nel Piedimonte il punto di riferimento è Alì, che nonostante i suoi 40 anni, e il cervello di tutto il gioco della squadra. Al 2’ minuto Melia tira da sinistra, ma Vitaliti respinge. Al 3’ Destro si smarca bene, ma col sinistro tira sul portiere. Al 4’ Imbrosciano, su un bel lancio filtrante di Conti che si libera sulla sinistra e con un bel diagonale insacca. Al 35’ Conti per Imbrosciano, che smarca Caserta che a tu per tu col portiere tira fuori. Al 43’ Alì tira da sinistra, Vitaliti para facile. Al 44’ Nobile ben piazzato dal limite tira sopra la traversa. Al 46’, in pieno recupero, Melia di testa tira di poco a lato. Inizia il 2° tempo, con il Piedimonte che sostituisce per infortunio Nicotra con Questorino. Al 49’ Alì su calcio di punizione impegna Vitaliti. Al 52’ Fornito lancia in area, si inserisce bene Caserta che però manda la palla a lato. Al 60’ il mister ridisegna la squadra, arretrando in difesa Conti, e spostando Straci a destra, Liuzzo a sinistra e Parasiliti davanti alla difesa. Ciò impedirà al Piedimonte di trovare sbocchi offensivi. Ma il Maletto cerca il raddoppio, ed al 68’ un bel triangolo tra Caserta e Destro, porta quest’ultimo al tiro che và di poco a lato. Al 78’ su punizione dal limite di Saitta, la palla attraversa pericolosamente l’area del Piedimonte, ma un difensore libera. Poi tra le sostituzioni e molto gioco a centrocampo, i minuti scorrono via senza che ci siano più occasioni. Così il Maletto porta a casa tre punti importanti e conserva la testa della classifica, dimostrandosi una “matricola terribile”, per il Piedimonte una sconfitta che non complicherà il suo campionato, in quanto squadra coriacea e che sarà difficile da affrontare per chiunque.   

 

MALETTO – PIEDIMONTE  1-0

MALETTO: Vitaliti, Straci, Liuzzo, Parasiliti, Conti, Saitta, Caserta, Fornito, Imbrosciano ( 90’ Sangregorio), Destro ( 81’ Fallico), Capizzi G. ( 71’ Spartà);  12 Mineo, 14 Catania, 15 Capizzi S. 18 Gulino, all. Orefice

PIEDIMONTE : Blancato, Sicali, Randazzo, Leanza ( 78’ Ragusa) Anastasi, Alì, Panebianco, Nicotra (46’ Questorino), Nobile (78’ Crimi), Manforte, Melia; 12 D’Antoni, 14 La Farina, 16 Russo, 17 Susinna, all. Blancato

ARBITRO : Nucifora di Acireale;

RETE : Imbrosciano al 3’;

 

S. SEBASTIANO – RANDAZZO  0-0

S. SEBASTIANO: Bellomo, Giannone, Torregrossa, Lattuca, Marino, Geraci, Lo Vetri, (55’ Grasso), Castagna (80’Anicito), Balbo (57’ Incardona), Alessandro, Gioia; 

RANDAZZO: Gangi, Fazzi, Sapia, Ciccia, Bordonaro, Calà, Polizzi (60’ Bua), Merito (85’ Raguni) Proietto, Finocchiaro, Paparo;

ARBITRO: Rivatuso di Caltanissetta;

 

PRIMA CATEGORIA GIRONE “E” RISULTATI E CLASSIFICA

 

Atletico Pedara – Nicosia                         1-3

Cometa Biancavilla – Calatabiano        5-1

Fiumefreddese – Real Paternò               1-1

Leonfortese – Peonia Riposto                 2-1

Maletto – Piedimonte                                1-0

Mascali – Inessa                                           0-1

S. Sebastiano – Randazzo                         0-0

CLASSIFICA: Leonfortese e Maletto  9 punti; Inessa 7 punti; Mascali e Nicosia 6 punti; Randazzo 5 punti; Cometa Biancavilla, S. Sebastiano e Fiumefreddese 4 punti; Piedimonte 3 punti; Real Paternò e Atletico Pedara 1 punto; Peonia Riposto e Calatabiano 0 punti;

PROSSIMO TURNO

Calatabiano – Atletico Pedara

Inessa – Fiumefreddese

Nicosia – S. Sebastiano

Peonia Riposto – Cometa Biancavilla

Piedimonte – Leonfortese

Real Paternò – Maletto

Randazzo – Mascali

CLASSIFICA MARCATORI DOPO LA TERZA GIORNATA

6 RETI : Arpidone ( Leonfortese)

3 RETI : Bua ( Randazzo), Destro ( Maletto), Arena ( Cometa Biancavilla),

2 RETI : Magrì ( Inessa), Calderone ( Leonfortese), Pappalardo ( Cometa), Velardi ( Nicosia), Cantarella e Vaccaro ( Atletico Pedara), Alessandro ( S. Sebastiano), Imbrosciano ( Maletto);

1 RETE : Mocciari e Ridolfo ( Nicosia) Indelicato, Di Perna e Castelli ( Cometa), Scandurra e Ciccia ( Randazzo), Terranova, Longo e La venia ( Inessa), Screpis, Adamo e Lo Grasso ( Leonfortese), Zappalà, Ventura e Torrisi ( Mascali), Alì ( Piedimonte), Cirino e Spinella ( Calatabiano), Longo, Cannizzaro, Equino e Trifiletti ( Fiumefreddese), Guidi e Nicita ( Peonia), Anicito e Giammona ( S. Sebastiano), Giambra e Alessio ( Real Paternò), Caserta, Spartà e Liuzzo ( Maletto);

IL COMMENTO DEL MISTER DEL MALETTO SIG. IGNAZIO OREFICE

Mister come ha visto la gara?

Abbiamo vinto una partita difficile, contro una squadra di categoria tosta e dura. L’abbiamo vinta meritatamente giocando con grande impegno, sacrificio ed umiltà. Ricordiamo che la squadra costruita dalla società è un mix di giovani da valorizzare e di giocatori che hanno giocato per anni in categorie superiori che devono portare al gruppo la loro grande esperienza, per fare assieme un buon campionato.

Alla luce dei risultati come le sembra la classifica?

La classifica ci vede in testa, ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra, in quanto non dobbiamo dimenticare che siamo una neo promossa e che il nostro obiettivo rimane la salvezza. In quanto ai risultati di questo turno, mi ha sorpreso la sconfitta del Mascali, anche se per mano dell’Inessa che si sta dimostrando una squadra coriacea.

Come vede la partita di domenica prossima contro il Real Paternò?

Sarà una partita difficile, perché il Real Paternò è una squadra che conosco bene, e che, secondo me, al momento ha meno punti di quanto dovrebbe. Ma noi giocheremo la nostra partita.

STAFF www.bronte118.it/