MALETTO: UN ANNO DI INTENSO LAVORO PER I VVF

0

Quello trascorso, è stato un anno di intenso lavoro per i Vigili del Fuoco di Maletto, difatti sono stati ben 388 gli interventi effettuati dal distaccamento, a fronte degli oltre 15.000, effettuati da tutti i distaccamenti facenti capo al Comando Provinciale di Catania. Bronte è stato il Comune in cui si è lavorato di più, con 168 interventi, seguono Maletto 80, Randazzo  79, Maniace 28, Castiglione di Sicilia 17 ( questo Comune è territorio di Riposto, ma quando è impegnato interviene Maletto), Adrano 4, Linguaglossa e S.D. Vittoria 3, Cesarò e Mascali 2, S.M. di Licodia e S. Venerina 1 intervento. Per quanto riguarda le tipologie di intervento, il primato spetta agli incendi di erbe e sterpaglie, che nel 2007 sono stati ben 187, seguiti da incendi auto e furgoni 24, recupero api 24, incendi di abitazioni e tetti 20, poi gli incidenti stradali 14 e via via con le altre tipologie che racchiudono fuga di gas 7, Alberi, pali intonaci pericolanti 18, Automezzi in panne 8, molte volte a causa del ghiaccio, Soccorso a persone in difficoltà 5, Salvataggi Animali 5, Allagamenti 4; poi vari interventi Tecnici riguardanti dissesti verifiche ecc. 30, ed vari incendi per un numero di altri 41 interventi. L’intervento più strano dell’anno è stato sicuramente l’incendio di un locomotore Fce, che è avvenuto a Bronte, uno dei più difficoltosi il recente salvataggio nei pressi di Maniace di due fuoristradisti finiti in balia delle acque di un torrente. Recentemente il distaccamento di Maletto ha avuto un incremento di organico, dovuto a dei corsi effettuati dal Comando Provinciale per i Volontari. Durante il 2007, inoltre, molti Vigili di Maletto hanno effettuato vari corsi di aggiornamento e qualifica, ed oggi tra il personale vi sono vigili con qualifiche SAF ( Speleo-Alpinismo-Fluviale)  TPSS ( Tecniche di Primo Soccorso Sanitario) ed ATP ( Autoprotezione in Ambiente Acquatico), qualifiche necessarie per avere sempre una maggiore qualità e professionalità degli operatori. Infine si spera nel 2008 di migliorare ancora il distaccamento con nuove attrezzature, confidando soprattutto nella collaborazione dei Comuni che usufruiscono del servizio, così come avviene da anni nel Nord Italia.

STAFF www.bronte118.it/