MALETTO: IL REPORTAGE DELLA FESTA DI S. VINCENZO FERRERI

0

Tutto sommato alla fine è andata benissimo, e si può essere più che soddisfatti di come è andata la festa di S. Vincenzo.Anche stavolta il tempo ha fatto i capricci, ma fortunatamente è stato solo un temporale passeggero che ha impedito comunque di vedere il finale dello sparo. Poi la serata è andata per il meglio, con il bellissimo concerto della sempreverde Orietta Berti, che dopo aver cantato per due ore e mezza, si è poi intrattenuta con tutti i suoi fan a firmare autografi ed a fare diverse fotografie. Ma andiamo per ordine, la festa religiosa è iniziata il giovedì, con l’inizio del triduo, venerdì invece sono iniziati gli spettacoli, con l’albero della cuccagna, che metteva in palio tanti premi, sette le squadre iscritte, di 4 elementi ciascuno, che si sono sfidati per accaparrarsi i premi migliori. Alla fine il divertimento è stato tanto, sia per i partecipanti, sia per le tante persone che hanno assistito alla gara. Il sabato è stata la volta dei Tinkuy Bolivia, che con la loro musica etnica, di origine andina,hanno intrattenuto il pubblico. La domenica invece è stato il giorno clou della festa, che ha visto per la parte religiosa la SS. Messa, ed la splendida processione del fercolo. Durante lo sparo che era uno spettacolo, in quanto era quello che doveva svolgersi per S. Antonio, con un misto di musica e spari, ha iniziato a piovere, ma finito lo stesso, i portatori della “Vara”, incuranti della pioggia, hanno deciso di proseguire per la processione, appena sono partiti ha smesso di piovere, e la serata è proseguita come da programma. Al rientro del Santo in chiesa, sono state contate le offerte dei devoti, con ben 5000 euro raccolti, che si aggiungono ai 3550 del sabato. Poi alle 22,10 è iniziato il concerto della bravissima Orietta Berti, accompagnata da una band all’altezza, e da un service, che, nonostante la pioggia, è stato all’altezza. Erano le 24, 30 quando la Berti ha smesso di cantare dopo oltre due ore, in cui ha riproposto tutti i suoi successi. Poi incurante del freddo, è rimasta a firmare gli autografi ai tantissimi fans in attesa. Sicuramente quest’anno abbiamo avuto un livello di feste ottimo, e superiore agli ultimi anni, sia per l’estate sia per le due feste patronali, ci sono stati ottimi spettacoli, di tutto ciò dobbiamo dare merito al Sindaco, Pippo De Luca,  alla Giunta Comunale, al Consiglio Comunale, al Presidente del comitato Franco Schilirò, a tutto il comitato, ed infine alla Regione ed alla Provincia che hanno attivamente partecipato con degli spettacoli di alto livello. Si è conclusa dunque, con lo splendido spettacolo di Orietta Berti, una estate ottima, ma sicuramente ciò deve indurre tutti a non cullarsi, ma a programmare per il futuro degli avvenimenti di buon livello, che servano sempre di più a fare conoscere Maletto, ed a portare molta gente nel nostro splendido paese. Domenica prossima l’appuntamento è con la processione di S. Michele, che concluderà i festeggiamenti estivi.   

STAFF www.bronte118.it/