MALETTO, BRONTE E RANDAZZO, NEVICATE A BASSE QUOTE

Inizio di primavera sotto la neve nel versante nord dell’Etna. Maletto, Randazzo e Bronte ieri mattina si sono svegliati coperti da una coltre bianca, frutto di una insistente nevicata, iniziata sabato sera intorno le 20, che ha coperto le strade statali, dove sono rimasti in panne numerosi veicoli. Chi da Bronte doveva raggiungere Randazzo, infatti, temendo che a Maletto la Strada statale 284 fosse impercorribile, ha preferito deviare il percorso sulla più bassa Strada statale 120, sperando di non trovare neve. Purtroppo non è stato così. Appena dopo il bivio per Maniace, infatti, in appena mezz’ora di nevicata si sono accumulati circa 7 centimetri di neve e diverse vetture sono state costrette a fermarsi. In discesa ci sono state auto che hanno rischiato di uscire fuori strada.  a sx la foto del nostro STAFF su “La Sicilia”

Così gli automobilisti hanno lanciato l’allarme, telefonando alla Compagnia Carabinieri di Randazzo che immediatamente ha comunicato l’impercorribilità delle strade al Compartimento dell’Anas. Sul posto, in piena tormenta di neve, sono arrivati i carabinieri della Stazione di Maniace, a bordo di una jeep, che hanno soccorso e rassicurato gli automobilisti fino all’arrivo dello spazzaneve che, liberando la strada dalla neve, ha permesso alle auto di riprendere la marcia. Problemi anche sulla Ss 284 all’altezza di Maletto dove molti automobilisti hanno lamentato il fatto che fino alle 22 lo spazzaneve non sarebbe passato, con la strada che a tratti sarebbe rimasta impraticabile per ore. All’interno delle strette e scoscese strade di Maletto, invece, si è verificato qualche incidente senza gravi conseguenze. Verso sera le temperature si sono leggermente alzate e a Randazzo la neve si è miscelata con la pioggia, facendo ritornare tutto alla normalità.

L.S. fonte “La Sicilia” del 23-03-2009