MALETTO: BELLA E SUGGESTIVA L’ESCURSIONE ALLA GROTTA DEL CERNARO

Una bella giornata di montagna, utile di questi tempi, per prendere un po’ di fresco, ma anche per vivere dei momenti immersi nel verde che rinfrancano il corpo e lo spirito. Con quasi 50 giovani e meno giovani, che hanno partecipato alla passeggiata organizzata dall’Associazione Thor, entrando per la prima volta in una grotta, o vedendo i bei rifugi forestali dell’Etna. Una giornata culminata con la celebrazione della S. Messa presso le Case Trentasalme, celebrata da padre Paolo Spinella, ed allietata dall’accompagnamento con la chitarra del maestro Vincenzo Tirendi, che ha voluto partecipare all’evento in montagna. La giornata è iniziata partendo da Maletto, con diversi partecipanti, provenienti anche da Randazzo e Bronte, lasciate le vetture presso monte La Nave, il gruppo si è incamminato verso le Case Trentasalme, e poi verso il rifugio Sciarelle. Dopo una breve sosta, si è ripartito verso la bellissima grotta del Cernaro, conosciuta anche con il nome di grotta del Giornale, una bella grotta di natura lavica, che durante la guerra del 1939 – 45, è stata molto usata dai Malettesi per ripararsi durante i bombardamenti aerei. Dopo la visita dentro la grotta, ritorno alle case Trentasalme, per il pranzo a sacco, e dove poi è stata celebrata la S. Messa. “Una bella giornata – ci dice Luigi Saitta , tra gli organizzatori della Passeggiata – che ci ha portati nel cuore del Parco dell’Etna. Voglio ringraziare il Commissario Crimi, l’Azienda Foreste Demaniali ed il sindaco di Maletto, Pippo De Luca, per la collaborazione avuta, ma soprattutto padre Paolo Spinella che ha celebrato la S.Messa, e Vincenzo Tirendi che ha voluto suonare con la sua chitarra durante la Messa. Vi aspettiamo a breve per altre bellissime escursione il luoghi meravigliosi e incontaminati”.