MALETTO: AGRICOLTORE FA RIVIVERE PIU’ PERSONE

0

La tragica morte di un generoso e altruista agricoltore ha ridato speranza di vita ad alcuni pazienti che erano in attesa di un trapianto. Gli organi di Gioacchino Liuzzo, vittima all’età di 68 anni di una brutta ischemia celebrale, sono stati infatti donati. L’agricoltore più volte, infatti, aveva espresso ad Angelo, il suo unico figlio, questa volontà. “Mio padre – dice Angelo – era un agricoltore instancabile. Ha sempre lavorato sodo per la sua famiglia, coltivando la sua terra. Il 25 aprile eravamo in campagna, quando è stato assalito da un brutto mal di testa. Il dolore era così forte che mi sono convinto a chiamare l’ambulanza, che ha trasportato rapidamente mio padre al pronto soccorso dell’ospedale di Bronte. Lì i medici hanno capito che le condizioni erano parecchio gravi decidendo il suo trasferimento. Mio padre è arrivato con l’elicottero all’ospedale Cannizzaro quando già era in coma. Ha lottato e combattuto fino a ieri notte, poi ci ha lasciato”. “Quando i medici – conclude – ci hanno comunicato la dolorosa notizia, ho capito che l’unica cosa che potevo fare per lui era far si che la volontà venisse esaudita”. Così nel cuore della notte è partita la corsa contro il tempo. Gli organi sono stati espiantati. Il cuore è stato trasferito a Milano, il fegato ed un rene all’Ismett di Palermo, un altro rene è rimasto a Catania, mentre i polmoni sono stati inviati a Roma. Anche il pancreas e le cornee sono state espiantate. Li attendevano due pazienti di Bari e Palermo. Quello compiuto dalla famiglia Liuzzo è un gesto di una generosità immensa. Grazie alla volontà di chi oggi non c’è più e della sua famiglia altre persone possono sperare in una vita migliore. Una generosità infinita che è insita nella cultura della famiglia Liuzzo. “E’ vero – continua Angelo – altri miei parenti lo hanno fatto, per rispettare la volontà dei loro cari”. Gioacchino ha lasciato Angelo e la moglie Maria Tirendi, ma soprattutto ha lasciato in eredità un grande messaggio di generosità, di amore e di vita.

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 01-05-2010

NDR: Alla famiglia Liuzzo le più sentite condoglianze da parte del Nostro Staff.