LINGUAGLOSSA: AUTO “ARIETE” E POI DATA ALLE FIAMME IN UN SARACINESCA DI UNA MACELLERIA

La tranquilla comunità di Linguaglossa è stata scossa da un inquietante attentato a scopo probabilmente intimidatorio ai danni della macelleria “La Bottega della Carne”, ubicata nella centrale Via Roma. Attorno alle 3 ignoti malviventi hanno utilizzato un fuoristrada Mitsubishi come “ariete” lanciandolo contro la saracinesca esterna della bottega. Prima di allontanarsi hanno dato fuoco al mezzo (risultato rubato poco prima a Piedimonte Etneo) e le fiamme, nel giro di pochi minuti, si sono propagate danneggiando la macelleria. In fiamme gli arredi del locale e le attrezzature. Tempestivo l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Riposto che, tra non poche difficoltà, al termine di un complesso intervento, hanno spento le fiamme ripristinando le condizioni di sicurezza. L’episodio sul quale adesso indagano i carabinieri della locale Stazione con il coordinamento della Compagnia di Randazzo, si inquadra in una deliberata azione criminale con matrice dolosa. Il sindaco di Linguaglossa Salvatore Puglisi, amareggiato per l’accaduto, sul proprio profilo Facebook ha espresso la propria solidarietà ai titolari della macelleria: “Che brutto fine anno! La nostra comunità si stringe attorno ai due nostri giovani imprenditori concittadini e alle loro famiglie. Non si può tacere davanti a queste cose. È un gesto che và condannato senza se e senza ma. Dobbiamo tutti insieme, come comunità, essere una voce unica di intolleranza, rabbia e determinazione contro questo ignobile gesto”. Fonte Lasicilia.it