LA PROVINCIA DI CATANIA OSPITA LA PRIMA TAPPA DEL “GLADIAGOL 2009”

0

La Provincia di Catania ospiterà la tappa inaugurale del Tour 2009

dell’evento che vedrà in campo gli ex-calciatori di Serie A.

Giovedì 12 Marzo, Beppe Signori, Totò Schillaci, Maurizio Ganz,

Ruggero Rizzitelli e tanti altri campioni

si sfideranno al Palacannizzaro “Rosario Livatino”.

La Provincia di Catania sarà ancora protagonista di un grande evento sportivo, grazie all’impegno dell’assessore provinciale allo Sport, Daniele Capuana. Il Palacannizzaro “Rosario Livatino” ospiterà infatti la tappa inaugurale di “Gladiagoal”, manifestazione di calcio “due contro due” disputata da venti ex-calciatori di serie A, che vedrà scattare il Tour 2009 proprio dalla provincia etnea. L’iniziativa, organizzata dalla Big Size in collaborazione con Sky Sport, con il forte sostegno dell’Assessorato provinciale allo Sport si svolgerà Giovedì 12 Marzo, all’interno della struttura sportiva di Cannizzaro. Beppe Signori, Totò Schillaci, Maurizio Ganz, Ruggero Rizzitelli, Massimo Crippa, Marco Nappi, Massimiliano Cappioli, Alessandro Bianchi, Lorenzo Amoruso, Massimo Agostini, Ivano Bonetti, Emiliano Bigica, Gianluca Luppi, Luca Pellegrini, Carmine Esposito, Sergio Domini, Moreno Mannini, Carlo Perrone, Graziano Mannari: questi saranno i venti giocatori che si sfideranno in un torneo a quattro squadre, composte da cinque giocatori ciascuno, in partite da due tempi di 5 minuti. Le vincenti dei primi due incontri disputeranno la finale per il primo posto, mentre le perdenti giocheranno per il terzo posto.

ATTENZIONE!!! QUESTA MANIFESTAZIONE E’ STATA RINVIATA AL 26 MARZO;

Grazie alla collaborazione della delegazione provinciale della FIGC, inoltre, anche i giovani calciatori di alcune scuole calcio della Provincia di Catania si cimenteranno in un torneo dalla medesima modalità che vedrà lo svolgimento delle partite preliminari precedentemente all’evento, dalle quali usciranno le due squadre che, vestiti con le maglie ufficiali Gladiagoal, si contenderanno il primo posto in un incontro che si svolgerà tra semifinali e finali della manifestazione principale. Tale evento collaterale è stato organizzato proprio per sottolineare l’importante fine sociale e aggregativo del progetto Gladiagoal, creato dall ‘ex- allenatore della Juventus, Lugi Maifredi, che con esso ha il desiderio di ridare dignità ad uno sport come il calcio, che oggi ha perso parte della credibilità in merito a sportività, lealtà e soprattutto divertimento. L’obiettivo principale è infatti quello di riavvicinare lo sport del calcio alla gente e non la gente al calcio, ricreando all’interno del Palacannizzaro “Rosario Livatino” un campo in cui i giocatori si esibiscano in partite due contro due, richiamando lo stile d’un tempo delle partitelle tra amici, il cui stadio era un cortile o una strada e per sentirsi campioni bastava giocare divertendosi. “Sono davvero felice – ha detto l’assessore Capuana – che la nostra Provincia possa ospitare un evento così prestigioso come Gladiagoal. Da mesi lavoriamo a questa iniziativa insieme allo staff organizzativo, che ha subito accettato di farla disputare all’interno di una struttura qualificata come il Palacannizzaro “Rosario Livatino”, che ha già ospitato importanti manifestazioni calcistiche come la Final Eight di coppa Italia di Calcio a 5, la tappa catanese del campionato di serie A di Beach Soccer e tante altre manifestazioni di ogni genere di sport. Desidero ringraziare Mister Maifredi e tutti questi grandi campioni, per aver puntato sull’Assessorato che rappresento per l’organizzazione della tappa inaugurale del Tour 2009 che nei prossimi mesi toccherà tutte le principali città italiane. La mia gratitudine va anche alla delegazione provinciale della FIGC, che ci ha fornito un importante contributo per l’organizzazione di un evento collaterale, che vedrà la partecipazione delle scuole calcio della nostra Provincia, che avranno così la possibilità di entrare a contatto con grandi calciatori del recente passato come Signori, Schillaci, Rizzitelli, Ganz e tanti altri, partecipando ad una manifestazione organizzata proprio per esaltare il vero spirito del divertimento, della lealtà e del fair play dello sport”.

Catania 6 Marzo 2009 Ufficio Stampa