FALSI PISTACCHI DI BRONTE VENDUTI AD AZIENDA BIELLESE, INTERVENGONO I NAS

0

I Carabinieri del NAS di Torino hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria due persone per frode in commercio e contraffazione di prodotti DOP. Le indagini dei militari torinesi sono partite da un controllo presso una gelateria sita nella provincia del Verbano – Cusio – Ossola, nel corso della quale veniva notato che il proprietario offriva in vendita un gelato gusto “Pistacchio Sicilia (Bronte D.O.P.)”. Successivi riscontri documentali appuravano che il gelato in argomento era stato acquistato presso un ditta della provincia di Biella e che la stessa, per la preparazione dell’alimento, aveva utilizzato dei pistacchi forniti da un’azienda che, sebbene della provincia di Catania, non apparteneva al Consorzio di Tutela del pistacchio verde di Bronte DOP. La denominazione di origine protetta (DOP), è un marchio di tutela giuridica della denominazione che viene attribuito a quegli alimenti che hanno particolari caratteristiche qualitative, derivanti dal territorio di provenienza e dal metodo con cui sono stati prodotti e gode di un rigoroso quadro sanzionatorio in caso di violazione della normativa che lo disciplina. La proprietaria, una donna di 22 anni, è stata quindi deferita per frode in commercio e contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine di prodotti agroalimentari. Inoltre, i Carabinieri hanno provveduto al sequestro di 4 partite da 400 chili l’una di pistacchi, rinvenute nell’azienda biellese.

Nel frattempo, le indagini proseguono per verificare l’eventuale presenza di altre imprese coinvolte nella truffa.