CALCIO LOCALE: RANDAZZO BATTE IL BELPASSO, IL BRONTE VINCE IL DERBY, GOLEADA MANIACESE

0

Pesante vittoria in trasferta per il Randazzo, che batte in trasferta i Belpasso, e si candida a disputare un campionato di vertice, un campionato alla grande per una squadra che mira alla salvezza e che a 2 giornate dalla fine dell’andata si porta ai vertici della classifica, ma soprattutto lascia un abisso tra la propria posizione e la zona calda della classifica. Il tutto, con una importante partita da recuperare che in caso di vittoria potrebbe portare il Randazzo molto vicino alla testa della classifica. In vetrina, il giovane bomber Saccullo, anche ieri in rete e che è giunto a quota 7 gol in stagione. In prima categoria, il Bronte si aggiudica il derby contro il Maletto. Partita bella e corretta, con i locali in vantaggio, e il Maletto che fallisce con Cantarella il rigore del pari. Poi il Bronte trova le reti della vittoria, il Maletto tenta di trovare il pari, ma non ha fortuna e deve cedere l’onore delle armi. Critica la situazione in classifica per il Maletto, mentre il Bronte resta saldo in zona play off. La Maniacese passeggia contro il fanalino di coda Belpassese. La partita non ha storia, e i locali, con questa vittoria riprendono ossigeno e tranquillità.

PROMOZIONE GIRONE “C” RISULTATI E CLASSIFICA

Agira Nissoria-Enna                             4-0

Belpasso-Randazzo                               1-2

Nicosia-Real Belpassese                       0-0

Real Giarre-Sp.Viagrande                     2-2

Riviera dello Stretto-Fiumefreddese     0-0

S.Sebastiano-Troina                              6-0

Scommettendo-Real S.Venerina           2-2

Sportinsieme-Pistunina                         0-1

CLASSIFICA: S. Sebastiano 31punti; Real Belpassese 28 punti; Sp. Viagrande 27 punti;  Belpasso; Real Giarre e Randazzo 25 punti; Pistunina 22 punti;  Fiumefreddese 20 punti; Agira Nissoria 18 punti; Sportinsime 15 punti; Troina e Riviera Dello Stretto 14 punti; Nicosia 9 punti;  Real S. Venerina 7 punti; Enna 4 punti; Scommettendo  -2 Punti;

MARCATORI RANDAZZO: Saccullo 7 gol, Licciardello e Saitta 5 gol; Lu Vito 3 gol; Grasso, Caggegi, Garofalo, Santoro e Cartella 1 gol;

BELPASSO- RANDAZZO 1-2

Belpasso: Saglimbene, Di Stefano (46′ Celso), Castronuovo, Rundo, Cosenza, Topazio, Bagnato (46′ Bonaccorsi), Chiaramonte, Russo, Messina, Indelicato (68′ Tutone). All. D’Ignoti.
Randazzo: Polito, Silvestro, Turnaturi, Caggegi, D’Amico, Santoro, Lu Vito (78′ Giarrizzo), Garofalo (46′ Licciardello), Saccullo, Cartella, Saitta. All. Petrullo.
Arbitro: Petruzzelli di Siracusa (Bufalino e Gulizia di Siracusa).
Reti: 4′ Russo, 53′ Saccullo, 62′ Santoro.
Belpasso. Brutto stop interno del Belpasso, che al di là del risultato negativo, è sembrata essere la brutta copia della brillante squadra d’inizio campionato. Di contro un Randazzo molto efficace con il suo pressing alto, che ha saputo approfittare dello sbandamento della squadra di casa. Eppure le cose si erano messe subito bene per la formazione belpassese; Cirino Russo (che insistenti voci di mercato danno per partente con destinazione Augusta) infatti già al 4′ portava in vantaggio la propria squadra appoggiando in rete un preciso cross di Bagnato. Nella seconda frazione succede di tutto: al 50′ Polito atterra in uscita Bonaccorsi, l’estremo abbassa le braccia in segno di sconforto per l’errore commesso, ma per l’arbitro e il suo assistente è tutto regolare. Innervosita forse dall’episodio, la squadra di mister D’Ignoti perde in lucidità e compattezza e prima Saccullo al 53′ e poi Santoro al 62′ ribaltano, in contropiede, il risultato.
Giuseppe La Rosa

PRIMA CATEGORIA GIRONE “E” RISULTATI, CLASSIFICA E MARCATORI

Atl. Pedara-Valverde    1-1   44’ Lagonà (AP), 65’ De Fini (VAL)

Cometa –Lineri              sospesa

C. Bronte-Maletto         3-2 4’ Calà (aut), 64’ Genna, 82’ Fornito(BR); 73’ Sangregorio, 90’ Tirendi

Gravina-Trecastagni      1-1  45’ Spadaro (GRA), 62’ Stella (TRE)

La Punta-Dacca             1-1  20’ Missale (SGLP) 45’ Messina (DAC)

Maniacese-Belpassese   5-1 6’ e 15’ Scandurra; 26’ Proietto, 32’ Saitta, 39’ Parasiliti(MAN), 61’ Santoro (BEL)

Real Aci-Real Paternò   3-1  12’ Moccia (RP); 22’ e 45’ Valenti; 70’ Gerbino (RA);

CLASSIFICA: Real Aci 28 punti; Atl. Pedara 20 punti; Bronte e Lineri 18 punti; Real Paternò 17 punti; Cometa; Gravina e Trecastagni 15 punti; Valverde 14 punti; Maniacese e S.G. La Punta 11 punti;  Maletto e Dacca 9 punti; Belpassese 4 punti;

MARCATORI:

14  RETI: Gerbino (Real Aci):

10  RETI: Valenti (Real Aci);

9  RETI: Imbrosciano (Bronte)

7  RETI: Cassone ( Gravina),

6  RETI: Russo (Atl. Pedara); Greco (Valverde), Missale (S.G. La Punta),

4  RETI: De Carlo, Marzullo (Atl. Pedara), Longo (Cometa), Scudieri (Trecastagni); Veutro e Di Stefano (Lineri); Cunsolo (R. Paternò);  Scandurra (Maniacese)

3  RETI: Arena (Atl. Pedara), Pappalardo (Lineri), Finocchiaro  e De Fini (Valverde), Anastasi e Santoro (Belpassese), Zappalà (Trecastagni); Cantarella (Maletto); Leone (R. Paternò);  Spadaro (Gravina); Genna (Bronte);  Messina (Dacca);

 

CICLOPE BRONTE – MALETTO 3-2

Ciclope Bronte: Zerbo; Genna (82′ Carroccio), Bua, Saccullo, Imbrosciano; Basile, Giannattasio, Fornito (88′ Galvagno), Castiglione; Capace, Ciraldo (58′ Merito). All.: Saitta.
Città di Maletto: D’Amico; Carmeni, Spampinato, Calà, Capizzi; Sapia, Catania (75′ Gugliuzzo), Cantarella (60′ Sangregorio), Caserta; Finocchiaro, Russo (24′ Tirendi). All.: Mannino.
Arbitro: Sig. Bucolo (Catania).
Reti: 4′ Calà (aut.), 64 Genna, 73′ Caserta, 82′ Fornito, 92′ Tirendi.
Note: Espulso Capizzi per fallo da ultimo uomo.

CICLOPE BRONTE – MALETTO; LA CRONACA E LE PAGELLE

Il Maletto si presenta in campo, sotto la direzione del neo allenatore Vincenzo Mannino, in settimana, Finocchiaro, pur rimanendo da giocatore, aveva rassegnato le proprie dimissioni da allenatore, così il presidente Foti, ha preferito optare per l’ex allenatore della juniores. La partita, corretta e leale, è stata ben giocata da entrambe le squadre, con continui ribaltamenti e capovolgimenti di fronte. La partita comincia in discesa per il Bronte, al 4’ Fornito crossa in area, Calà colpisce di testa, e la palla si insacca nel sette dove D’Amico non può arrivare. Il Maletto reagisce e si porta in avanti. All’8’ palla in area, Catania colpisce di testa ma Zerbo blocca. Al 10’ angolo per il Maletto, la palla attraversa tutta la porta senza che nessuno trovi la deviazione sotto porta. Al 24’ scontro Zerbo – Russo, con quest’ultimo che deve abbandonare il campo con il naso sanguinante. Al 34’ bel passaggio di Caserta per Catania, che tira in porta, palla deviata in angolo. Al 45’ Bua, in area del Maletto, fa tutto bene ma tira alto. Nella ripresa, il Maletto continua ad attaccare in cerca del pari, ma il Bronte si difende bene, e riparte con contropiedi micidiali, al 55’Caserta fugga dalla sinistra, Giannattasio lo atterra in area, l’arbitro assegna il rigore. Sul dischetto si presenta Cantarella, che tira piano e centrale, con Zerbo che non ha nessuna difficoltà a parare. Sfuma per il Maletto la possibilità del pari, al 61’ Capizzi commette fallo su un avversario con palla ormai lontana, l’arbitro lo espelle, perché era l’ultimo uomo della difesa, Maletto in 10; Al 67’ azione in profondità del Bronte, Genna si inserisce bene e batte D’Amico in uscita. Al 73’ Finocchiaro si invola sulla fascia, cross al centro dove irrompe Sangregorio al rientro da una lunga inattività, che insacca. All’84’ ancora Bronte in avanti, palla filtrante per Fornito, che segna il 3-1. Al 90’ punizione per il Maletto, Tirendi, di sinistro, centra la rete e segna il definitivo 3-2. Il Maletto, pur perdendo, ha giocato meglio delle ultime volte, il Bronte, si conferma ottima squadra, e con un gruppo di giovani molto interessanti.

LE PAGELLE; BRONTE: ZERBO Voto 7; Buoni progressi per questo giovane alla sua prima stagione da titolare, ogni tanto un po’ di insicurezza, dovuta all’inesperienza; GIANNATTASIO Voto 6; Ha sofferto gli spunti di Finocchiaro, ma nonostante tutto mette grinta e carica i compagni.CASTIGLIONE Voto 6,5; Un altro giovane elemento che sta maturando, ottimi spunti sulla fascia, qualche sofferenza in fase difensiva. CAPACE Voto 7,5; Un gigante in difesa, molti anticipi e soprattutto molte occasioni in cui recupera ed esce dalla difesa palla al piede, facendo ripartire l’azione. FORNITO Voto 7,5; una domenica da leone, un gol e mezzo, e molti spunti a centrocampo, peccato ogni tanto si estranei dal gioco. (Dal 90’Galvagno S.V.)  SACCULO Voto 6,5; Altro pilastro della difesa, soprattutto sui palloni alti, pericoloso sugli inserimenti da calcio da fermo, un po’ meno sui palloni a terra. GENNA Voto 7; Il Genna visto domenica, non è quello dello scorso anno, un voto aumentato per il gol, ma al Bronte mancano i suoi spunti sulla fascia. (82’ Carroccio S.V); BASILE Voto 6,5; Un altro giovane interessante, che è diventato un punto fermo del centrocampo, dovrebbe migliorare nei contrasti. IMBROSCIANO Voto 6,5; Pochi spunti, e mai pericoloso, fermato abbastanza bene dalla difesa del Maletto, ma quando c’è da lottare, non si tira mai indietro. CIRALDO Voto 6,5; Gioca centrale e tocca un sacco di palloni, si batte con coraggio ma ogni tanto si estranea dal gioco.(Dal 60’ MERITO Voto 6: Entra per dare una mano in difesa e per rompere le trame avversarie, lo fa come sempre con grinta e aggressività, ma influisce poco sul gioco totale. BUA Voto 6,5; Gioca bene, si muove abbastanza, ma solo in una occasione potrebbe colpire, ma sbaglia mandando alto, ma i suoi movimenti aprono le difese agli inserimenti dei centrocampisti. ALL. SAITTA Voto 7; Prepara bene la partita, azzeccando le mosse vincenti, ma con il gruppo di giovani che ha a disposizione, potrebbe puntare a fare il salto di qualità.

MALETTO; D’AMICO Voto 6,5; Ultima partita con il Maletto, e solita sicurezza, poche colpe sui gol, e grinta da vendere. CARMENI Voto 5,5; Non è il solito Daniele, ma purtroppo da centrale soffre, e i continui rimproveri dei compagni lo provano emotivamente; SPAMPINATO Voto 7; Lotta e combatte fino alla fine, non si arrende, ma le sue cavalcate sulla fascia sono molto limitate. CALA’ Voto 5,5 Una buona partita, macchiata da un fortuito autogol, lotta a centrocampo e recupera palloni, manca un poco in fase di impostazione; CAPIZZI Voto 6; Una buona partita fino al 61’, quando viene espulso per un fallo inutile. Deve giocare più tranquillo, e cercare l’intesa con Sapia. SAPIA Voto 7: Il solito baluardo, che però poco ha potuto contro i continui inserimenti dei centrocampisti del Bronte, molte volte il peso della difesa è rimasto sulle sue spalle, ma lui non si tira mai indietro; CATANIA Voto 6,5; Ha perso lo smalto degli scorsi anni, anche se la domenica ha partecipato un po’ di più al gioco. Bene da centrale, ruolo che ricopre nei momenti del bisogno. (Dal 76’ GUGLIUZZO S.V. ); CANTARELLA Voto 4; Un voto che rispecchia il suo momento negativo, l’errore del rigore, che ha voluto tirare nonostante non fosse Lui il rigorista designato, un  paio di punizioni tirate alte, ma soprattutto il non avere dato ordine al centrocampo, dove lotta poco, e non è stato capace di rilanciare le azioni. Un brutto momento che deve superare, con un impegno maggiore, ha i mezzi per farlo, deve trovare la volontà. (Dal 62’ SANGREGORIO Voto 7; Entra e cambia qualcosa, con maggiori inserimenti degli avanti, e con diversi palloni giocati, infine, il gol, trovato grazie alla voglia di lottare che ha messo in campo); CASERTA Voto 6,5; Una gara giocata come sempre, anima e cuore, ma la sua corsa è servita a poco, in quanto poche volte ha avuto palloni giocabili, in uno di questi, si è procurato il rigore sbagliato da Cantarella. FINOCCHIARO Voto 7; Padrone assoluto della fascia, con inserimenti che hanno creato molti pericoli, con gli assilli della formazione in meno, ha dimostrato il suo valore, giocando un’ottima partita; RUSSO Voto 6; Aveva iniziato bene, lottando e combattendo, poi lo scontro con Zerbo lo mette Ko, ed è costretto a lasciare il campo. (Dal 24’ TIRENDI Voto 7; Entra in partita a freddo, ma pian piano si ritaglia il suo spazio, lottando e combattendo, qualche svarione dovuto all’inesperienza, ma anche un gol che ha cercato con insistenza; ALL: MANNINO Voto 6,5; Ha riportato in campo la voglia di lottare, ma i suoi piani sono stati sconvolti dalla sostituzione di Russo, un voto sull’impegno, ma avremo il tempo di vedere il suo reale valore.

 

ARBITRO: BUCOLO Voto 7; Tutto sommato poco da dire, vicino all’azione, cerca di fischiare tutto, poco da eccepire sia sul rigore per il Maletto, sia per l’espulsione di Capizzi, pur non essendo delle decisioni eclatanti, in entrambi i casi ci può benissimo stare quanto fatto dal Sig. Bucolo.

MANIACESE – BELPASSESE 5-1
Maniacese: Cantali (77′ Anzalone), Saitta (63′ Serravalle), Galati, Francesco Conti, Quattropani, Cono Genova, Marino, Parasiliti, Caserta, Scandurra (53′ Tiziano Conti), Proietto. All. Orefice.
Belpassese: Vinciguerra, Maugeri (82′ Spampinato), Mazzaglia, Corsaro, Santoro, Asero, Anastasi, Alizzi, Grasso, Chisari (85′ Puglisi), Sessa. All. Chisari.
Arbitro: Guarrera di Acireale.
Reti: 6′ e 15′ Scandurra; 26′ Proietto, 32′ Saitta, 39′ Parasiliti; 61′ Santoro; Maniace. Non c’è stata partita tra la Maniacese e la Belpassese. Già al 6′ Scandurra ha segnato su cross di Marino e al 15′ ha raddoppiato. Al 26′ è stato Proietto a segnare con un pallonetto, e al 32′ Saitta ha fato poker. Partita finita? No. Al 39′ Parasiliti ha segnato il 5′ gol per un secondo tempo in surplace che ha permesso agli ospiti di segnare almeno il gol della bandiera.
Gaetano Guidotto