CALCIO LOCALE MALETTO – RANDAZZO 0-1 IL PRIMO DERBY VA’ AL RANDAZZO

Inizia con una sconfitta scaturita a solo 8 minuti dalla fine, col Maletto in 10 per l’espulsione di Imbrosciano, e con un campo ridotto a piscina da un violento temporale abbattutosi sulla zona nel corso del 2° tempo, il cammino del Maletto in coppa Sicilia. Tuttavia dalla gara sono emersi dei segnali positivi che fanno ben sperare per l’imminente inizio del campionato. Ma andiamo con la cronaca, Nel Maletto assente il portiere titolare Vitaliti per infortunio, in porta và Schilirò, e squadra quasi completa schierata con un 4-4-2 che a volte in fase di attacco si trasformava in un 4-3-3, con gli inserimenti sulle fasce di Parasiliti o di G. Capizzi. Il Randazzo privo di alcuni elementi di spicco tra cui Ciccia e Finocchiaro, lasciava le redini del gioco al Maletto, cercando di velocizzare le ripartenze appena giunti in possesso di palla. Squadre comunque imballate dai pesi della preparazione. Le due squadre partivano studiandosi a centrocampo, senza grandi accelerazioni dovute pure al caldo della giornata, al 20’ è il Maletto a tirare per primo in porta con Fornito che manda di poco a lato. Al 32’ Scandurra impegna Schilirò che blocca sicuro. Al 42’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, tira Bua, ma Schilirò para a terra. Nel 2° tempo, complice anche la temperatura che si abbassa, le squadre iniziano a correre di più, e si vedono sprazzi di buon gioco. Al 47’ Imbronciano dal limite tira al volo, palla di poco fuori. Al 56’ Imbrosciano smarca Caserta con un bel taglio, ma Gangi lo anticipa di pochissimo. Al 58’ Neri si libera bene, ma tira alto. Al 64’ è Saitta a cercare il gol con un bel tiro, ma Gangi para sicuro a terra. Al 72’ Imbrosciano,  già ammonito, protesta con l’arbitro per una punizione non concessa e viene espulso, lasciando il Maletto in 10. Al 74’ Caserta si smarca bene, ma al momento del tiro spara alto sprecando una ghiotta occasione. Nel frattempo arriva un violento acquazzone che rende il campo una palude. Al 82’ punizione alla sinistra dell’aria di Neri, Schilirò esce incerto, e Scandurra di testa insacca. Nei minuti rimanenti a causa della forte pioggia, è impossibile anche giocare, ma ormai manca poco alla fine e l’arbitro conclude la partita. Buona la prestazione di entrambe le squadre, e partita sostanzialmente corretta. Una nota positiva, il notevole afflusso di pubblico in tribuna, con molti tifosi venuti anche da Randazzo. Una nota invece negativa, il fondo del terreno di gioco, che ha impedito molto spesso di giocare con un buon livello tecnico, complici le molte gobbe presenti sul terreno di gioco. Per il Randazzo, un grosso passo avanti per la qualificazione al turno successivo. Per il Maletto una buona prova in vista del campionato dove bisognerà lottare per i 3 punti.

MALETTO – RANDAZZO 0-1

MALETTO: Schilirò, Straci, Liuzzo, Cantarella, Conti, Saitta, Parasiliti ( dal 60’ Fallico), Fornito, Imbronciano, Caserta G. ( dal 75’Destro), Capizzi G. ( dal 82’ Spartà), IN PANCHINA : 12 Mineo, 13 Gulino, 15 Capizzi S. 17 Sirna,  ALLENATORE : Orefice

RANDAZZO: Gangi, Bordonaro, Merito, Calà, Patti, Sapia, Polizzi ( dal 58’ Proietto D.), Barbagallo ( dal 86’ Proietto A.), Scandurra, Bua, Neri; IN PANCHINA: 13 Granata, 16 Raguni, 17 Paparo.

ALLENATORE: Correnti

ARBITRO: Sig. Guarrera di Acireale

RETE: Scandurra al 82’

AMMONITI: Cantarella ed Imbrosciano del Maletto, Bua e Neri del Randazzo

ESPULSO: Imbrosciano del Maletto  

STAFF www.bronte118.it/