CALCIO LOCALE: IMPRESA DEL BRONTE, MALETTO, RANDAZZO E MANIACESE KO;

Torna alla ribalta il Bronte di Riccardo Saitta, battendo in casa l’ex capolista Santa Teresa, grazie ad un gol del neo arrivo Barbagallo. Con questa vittoria, il Bronte, abbandona la parte bassa della classifica, e si rilancia nelle posizioni di testa. Una buona partita, che alla fine ha premiato chi ha avuto la forza di crederci fino alla fine. Brutte sconfitte per Maletto e Randazzo. Il Maletto tornato a Furci al 4-3-3, prende due gol già nel primo tempo e poi non riesce a rimontare. Il Randazzo, torna sconfitto da Gaggi, contro una Desport, che non molla, e acciuffa la vittoria al 90’, e con questi 3 punti, il Gaggi aggancia il Randazzo a quota 19, mentre il Furci supera entrambe. La Cometa, passa in testa alla classifica, seguita a ruota dalla Belpassese, in coda, colpo della Dacca che vince un’importante partita contro il Lineri, scavalcandolo in classifica, mentre l’Inessa, torna alla vittoria e tenta di rientrare nella lotta salvezza. In seconda categoria, la Maniacese, priva di portieri, perde per 2-1 contro il Calatabiano, ma rimane comunque in zona play off.

PRIMA CATEGORIA GIRONE “E” RISULTATI, CLASSIFICA E MARCATORI

At. Pedara – Real Belpassese  0-0

Inessa – Sporting Taormina    1-0   76’ Nirelli

Bronte – Santa Teresa             1-0   84’ Barbagallo

Furci – Maletto                        2-0   14’ Riparare 25’ Beccaria

Desport Gaggi – Randazzo      2-1  18’ Bonaccorso, 90’ Muzzetta (DG); 65’ Pillera (RAN)

Cometa – Giardini Naxos         4-0  50’ Arena, 60’ e 75’ Bonfiglio, 82’ Coco;

Lineri – Dacca                          2-3  7’ e 18’ Nicadimitru, 85’ Gerbino(DA); 24’ Aliotta, 31’ Sessa (LM)

CLASSIFICA: Cometa 25 punti; Real Belpassese 23 punti; Santa Teresa 22 punti; Furci 20 punti; Desport Gaggi e Randazzo 19 punti; Bronte ed Atletico Pedara 17 punti; Sporting Taormina, Dacca e Maletto 14 punti; Lineri 12 punti; Inessa 9 punti; Giardini 4 punti;

MARCATORI:

9  RETI: Gerbino (Dacca Aci S. Antonio); Beccaria (Furci);

7  RETI: Genna  e Bruno (Bronte)

5  RETI: Bua (Maletto); Corrente (Randazzo), Bonfiglio (Cometa);

4  RETI: Frazzica (Santa Teresa); Schiera ( Sp. Taormina); Tola (Dacca), Imbrosciano (Bronte);

3  RETI: Schilirò (Bronte);  Villalba (Lineri); La Corte e Caminiti (Sporting Taormina), Caserta e Catania (Maletto); De Salvo ( Santa Teresa); Guidi (Giardini); Bisicchia (Atl. Pedara);  Villa (Desport Gaggi); Di Prima (Real Belpassese); Pillera (Randazzo); Nirelli (Inessa);

DESPORT GAGGI – RANDAZZO 2-1 DESPORT GAGGI: Adornetto, A. Manitta, Bonaccorso (59′ Muzzetta), Meo, Lombardo, Sturiale (71′ Iervolino), Vaccaro, Lo Iacono, Grigoli, Villa, Da Campo (47′ Villino). All. Sapienza. RANDAZZO: Polito, Spartà, Vecchio, D’Amico, Pillera, Santoro (56′ Grasso), Calà (66′ Giarrizzo), Cartella, Saitta, Corrente, Vaccaro (83′ Galvagno). All. Petrullo Arbitro: Selmi di Acireale. Reti: 18′ Bonaccorso, 65′ Pillera, 90′ Muzzetta. Gaggi. Malgrado un avversario dalla maggiore esperienza come il Randazzo, i ragazzi della Desport Gaggi, allenato da mister Sapienza, ci hanno messo più dinamismo e determinazione, meritando la vittoria. La Desport è apparsa in ottima forma, contrariamente al derby, disputato domenica scorsa, contro il Giardini. I padroni di casa vanno in vantaggio, al 18′, con Bonaccorso, su punizione. Al 59′, l’attaccante deve abbandonare la gara, a causa di un infortunio alla caviglia e gli ospiti approfittano della fase di debolezza degli undici di Sapienza per pareggiare con Pillera, di testa. Al 90′, è Muzzetta, subentrato al posto dell’infortunato Bonaccorso, a segnare il gol vittoria: al portiere Polito sfugge la palla e l’attaccante s’invola verso la porta. Alessia Vanadia

CICLOPE BRONTE – SANTA TERESA  1-0

Ciclope Bronte: Gangi, Saccullo, Genna, Schilirò, Imbrosciano (67’ Bruno), Barbagallo, Straci, Ciraldo (73’ Fornito), Antonuzzo (83’ Lembo), Basile, Capace; All. Saitta;

Santa Teresa: Potenza, Tomasello (87’ Girbaci), Bartorilla, Rovito (65’ Franchina), Herasymienko, Scarci, Lombardo, Risiglione, Frazzica, De Salvo, Pistone; All. Campailla;

Arbitro: Sig. Bertè di Barcellona P.G.

Rete: 84’ Barbagallo

Debutto casalingo di Barbagallo (figlio d’arte, chi non ricorda il padre Alfonso centrocampista tuttofare del Bronte degli anni d’oro) con il botto se è vero che una sua rete all’84’ ha regalato la vittoria. A sei minuti dalla fine l’attacco dei ragazzi di Riccardo Saitta si conclude con un traversone dalla sinistra che Barbagallo è prontissimo a deviare il fondo al sacco.

Benedetto Spanò

FURCI – MALETTO  2-0

Furci: Rosani, Pino, Burgio, D’Agostino, Tomasello, Fleri, Miano (74′ Spadaro s.v.), Cerrito, Galletta (62′ Finocchio), Beccaria, Riparare (80′ Ragusa s.v.). Maletto: Carmeni L., Carmeni D., Capizzi V., Saitta, Liuzzo, Capizzi S., Catania, Cantarella, Caserta, Gugliuzzo, Spampinato. Arbitro: Greco di Siracusa. Reti: 14′ Riparare, 25′ Beccaria. Furci Siculo. Malgrado l’assenza di importanti pedine nella formazione titolare (Cicala, Frazzica), il Furci riesce, con due gol messi a segno nel primo tempo, a superare il Città di Maletto. Beccaria, indubbiamente, è stato l’anima dei padroni di casa, senz’altro il migliore in campo in assoluto, distrbuendo il gioco, dettando i ritmi. E, infatti, Beccaria prima ha mandato in rete Riparare e, poi, scrive il suo stesso nome tra i marcatori, su assist ssist di Galletta. Sì, Beccaria è stato il vero protagonista del match, anche perché il Maletto non è riuscito a bloccare la sua ispirazione. Una vittoria importante per il Furci, peraltro meritata, che si avvicina nuovamente alla vetta della classifica, toccando quota venti punti nel girone E del campionato siciliano di Prima Categoria. Pippo Trimarchi

SECONDA CATEGORIA GIRONE “F” RISULTATI E CLASSIFICA

ALì Terme – Antillese              2-1

Calatabiano – Maniacese           2-1

Novara – S. Alfio                       2-1

Robur – Letojanni                      1-1

Russocalcio – S. Alessio            1-0

S. Domenica – Città di Gaggi    1-2

CLASSIFICA: Robur 23 punti; Città di Gaggi 21 punti; Russocalcio 20 punti; Maniacese e Letojanni 14 punti; Alì Terme13 punti, S. Alfio e Novara 12 punti; Calatabiano e S. Alessio 10 punti; Antillese 8 punti; S. Domenica 7 punti;

CALATABIANO – MANIACESE 2-1

Calatabiano: D’Arrò, Anastasi (70’ Intelisano), Aiello, Sciacca, Limina, D’Amore, Puglisi (85’ Furnari), Cancellieri (45’ Brazzante), Brian, Fieschi, Benedetto; All. Intelisano;

MANIACESE: J. Cantali, Marino, Melardi, Conti, Quattropani, Mazza, Scandurra, Parasiliti, Zerbo (65’ Palacino), Destro (80’ Longhitano), Proietto, Lupica, All. Conti;

Arbitro: Lo Presti di Catania

Reti: 8’ Puglisi, 49’ Scandurra, 86’ Brian

Era ora che il Calatabiano tornasse alla vittoria. Ci è riuscito contro una Maniacese che ha reso duro il successo perché è arrivata negli ultimi minuti di gara, ma il risultato non fa una piega. Subito in vantaggio i locali all’8’ con Brian che riconquista una palla e fraseggia con Fieschi ed il suo cross trova in area preparato Puglisi che mette alle spalle dell’estremo difensore. Al 25’ D’Amore sbaglia a tu per tu con il portiere da due passi tirando adosso a Cantali che così riesce ad esaltarsi. Il pareggio degli ospiti a pochi secondi dal fischio dell’arbitro per la prima frazione di gioco con una punizione precisa calciata da Scandurra che mette in fondo al sacco. Nella seconda frazione azioni a fase alterne e quando il pareggio sembrava a portate degli etnei era bravo ancora Brian (migliore giocatore in campo), a smarcarsi in area e a battere il portiere avversario.

Angelo Vecchio Ruggeri