CALCIO LOCALE: IL RANDAZZO RETROCEDE IN II CATEGORIA

Il Randazzo perde la sfida che vale la permanenza in Prima Categoria, contro un Real Aci sceso in campo molto più in palla e motivato. Un Randazzo, ieri seguito ed incitato da quasi 200 sostenitori,  anche sfortunato e che ha pagato una stagione affrontata con una squadra giovane e non sempre al massimo. Bastava poco per salvarsi, ma purtroppo non si sono presi punti molto importanti ed alla fine, il capitolo conclusivo perso contro un avversario che non ha mostrato superiorità, ma è solo stata più cinico e fortunato. Prima dell’inizio della partita è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime della tragedia in Val Venosta nel Trentino. Il prossimo anno (salvo eventuali ripescaggi), avremo ben 4 squadre in zona che affronteranno il campionato di II Categoria, difatti al Randazzo si aggiungono il Bronte e la Maniacese promosse, ed il S.D.Vittoria. Nei play off, vittoria dell’Aci S. Filippo contro il Real Paternò, e partita sospesa, invece, tra Solicchiata e Real S.Venerina, con il Solicchiata in vantaggio per 2-1. Per sapere come finirà, bisognerà aspettare le decisioni del giudice sportivo.    (Nella foto il rigore parato da Grasso)

RANDAZZO – REAL ACI    0-2  La Cronaca

RANDAZZO: Pagano, Patti, Mascali (46’ Caserta), Raiti, Quattropani, Pillera, Del Campo, Munforte, Paparo, Virzì (71’ Ragunì), Bordonaro (81’Giarrizzo); All. Lo Presti;

REAL ACI: Grasso, Licciardello, Salvatore Pulvirenti; Messina, Borgesi, Barbagallo, Sciacca, Giovanni Pulvirenti, Romeo (90’ Fassari), Bella, Schinocca (67’ Coppola); All. Amico – Adornetto;

Arbitro: Sig. Urzì di Catania, Assistenti: De Pasquale e Raimondo di Barcellona Pozzo di Gotto;

RETI: 21’ Schinocca, 88’ Sciacca;

Il Randazzo si gioca in casa la permanenza in I Categoria, già al 9’ è Schinocca del Real Aci ad andare in gol, ma l’arbitro annulla per un giusto fuorigioco. Al 16’ Virzì su punizione sfiora la traversa, ma al 21’ il Real Aci passa in vantaggio con Schinocca che realizza di testa. Al 24’ Munforte su punizione và vicino al gol, ma la palla sorvola la traversa.  Al 32’ Virzì con un buon spunto và al tiro ma la palla si stampa sul palo. Al 45’ su calcio d’angolo, è Pillera che ha la palla buona, ma manda a lato.Nella ripresa il Randazzo ha subito l’occasione del pari, Bordonaro viene atterrato in area, l’arbitro concede il rigore, tira Pillera ma Grasso è bravo a respingere, sulla ribattuta irrompe e tira Paparo ma Grasso devia in angolo. Al 64’ Romeo sfugge ai difensori, tira ma non centra la porta. Al 76’ altra occasione per il Randazzo, ma Grasso para un buon tiro di Paparo. All’81’ Coppola in contropiede ha la palla buona, ma tira alto. All’87’ è ancora Coppola ad entrare in area, lascia partire un pallonetto, ma Pagano con un bel tuffo devia in angolo. All’88’ su angolo per il Real Aci, irrompe Sciacca, tutto solo, e realizza lo 0-2. Il Randazzo si butta in avanti ma ormai manca poco alla fine, al90’ è Caserta ad entrare in area del Real Aci, mette la palla al centro, ma Borgesi devia in angolo sfiorando l’autorete. E’ l’ultimo spunto di una partita da ultima spiaggia, che condanna inesorabilmente il Randazzo alla retrocessione, e che salva invece il Real Aci, delusi i tifosi, per un campionato con molti rimpianti, e che poteva portare al Randazzo una tranquilla salvezza, e che invece lo ha condannato ad una retrocessione dopo molti anni di permanenza in I Categoria.