CALCIO LOCALE: BRONTE E MANIACESE SCONFITTE, RANDAZZO E MALETTO FERMATE DALLA NEVE

watermarked-cal 11 02 2103Giornata a metà nei campionati siciliani, il maltempo che è arrivato sull’isola, fa saltare diverse partite specie nei Comuni più alti. E’ il caso di Troina – Randazzo, e di Maletto – Dacca, due sfide importanti, per il Randazzo in tema promozione e per il Maletto in chiave salvezza, che a causa della neve non si sono potute giocare. A Maletto si è giocato per un solo tempo, poi, una bufera di neve, ha impedito il riprendere della gara. Il Randazzo resta agganciato al treno play off, e potrà giocare le sue ciance fino alla fine del torneo. Intanto si registra la defezione dell’Enna, che lascia il girone con 2 squadre in meno, difatti vi era già stato il ritiro della Scommettendo. Un problema serio, che la lega dovrebbe affrontare soprattutto abbassando i costi di iscrizione. In Prima categoria il Real Aci è quasi promosso, e anche il Pedara potrebbe esserlo, visto che alla fine potrebbe avere i 10 punti di vantaggio necessari a non disputare i play off. Ieri il Bronte ha perso contro il Real Aci, mentre la Maniacese ha perso contro il Real Paternò. Il Maletto gioca un tempo contro la Dacca, nulla di speciale, e un pari sullo 0-0 alla fine del primo tempo, quando una bufera si abbatte sul campo, costringendo l’arbitro a sospendere la partita.

CAMPIONATO DI PROMOZIONE GIRONE “C”RISULTATI E CLASSIFICA

Enna – Pistunina                                 0-3

Nicosia – S. Sebastiano                      0-2

Real Belpassese – Real S. Venerina   5-0

Real Giarre – Sportinsieme                3-0

Riviera dello Stretto – Belpasso         3-0

Sp. Viagrande – Agira Nissoria          4-0

Troina – Randazzo                            RINVIATA PER NEVE

HA RIPOSATO: Fiumefreddese

CLASSIFICA: Real Giarre 43 punti; Sp. Viagrande e S. Sebastiano 42 punti; Pistunina 40 punti; Real Belpassese 39 punti; Randazzo 38 punti;  Belpasso 33 punti; Fiumefreddese 29 punti; Sportinsieme e Troina 24 punti;  Riviera dello Stretto 23 punti; Agira Nissoria 19 punti; Nicosia 13 punti; Real S. Venerina 12 punti; Enna 1 punto;

MARCATORI RANDAZZO: Saitta e Lu Vito 10 gol; Saccullo e Licciardello 9 gol; Santoro 2 gol; Grasso, Caggegi, Cartella, Garofalo, Lanza e Nicita 1 gol;

TROINA – RANDAZZO     RINVIATA PER NEVE

Troina: Fallico, Pappalardo, Cantagallo S.;  Lo Presti, Romano, Plumari, Compagnone, Cantagallo G., Giamblanco, Pagana, Vitale; All. Pagana

Randazzo: Polito, Silvestro, Spartà, D’Amico A., Caggegi, Santoro, Licciardello, Cartella, Luvito,   Daniele D’Amico, Saitta; All. Petrullo;

Arbitro: Pirrotta di Barcellona P.G.

Troina. D’estate è un paese godibilissimo per l’aria fresca, ma d’inverno, quando è sferzato dal vento gelido di tramontana e imbiancato di neve, Troina è un paese in cui molti forestieri farebbero volentieri a meno di venire. Avranno sicuramente simili pensieri giocatori e accompagnatori della squadra del Randazzo e la terna arbitrale, quando sono giunti ieri nelle prime ore del pomeriggio al Silvio Proto per disputare l’incontro con il Troina. Pochi minuti prima che le due formazioni uscissero dagli spogliatoi pronte per giocare, sul rettangolo di gioco ha iniziato a cadere la neve. Il campo da verde è virato a bianco in una manciata di minuti. Non si distinguevano più le linee di bordo e centrocampo e delle aree vicine alle due porte. Il direttore di gara ed i capitani delle due squadre hanno preso la saggia decisione di non iniziare a giocare e rinviare la partita a tempi migliori. Sarebbe stata una bella partita, se il clima avesse consentito di giocarla. Il Randazzo è a due punti dalla capolista Real Giarre e, come ci ha detto in tutta sincerità, Petrullo, avrebbe fatto di tutto per mantenere tale posizione: “Abbiamo grande rispetto per il Troina, cha ha una tradizione importante, ma avremmo cercato di fare risultato per mantenere la posizione nell’alta classifica”.

Silvano Privitera Fonte “La Sicilia” del 11-02-2013

CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE “E” RISULTATI, CLASSIFICA E MARCATORI

At. Pedara – Cometa           1-0  30’ Arena

Valverde – S. G. La Punta  1-1   5’ Finocchiaro (VAL), 40’ Barcellona (SGP)

Lineri – Trecastagni            0-3    4’ Allegra,  35’ Scalia, 84’ Scudieri

Real Aci – Bronte               2-0   30’ Aleo,  70’ Giannazzo;

Real Paternò – Maniacese   3-0   31’ e 52’ Giambra, 36’ Roccia;

Maletto – Dacca                 SOSPESA PER NEVE

HA RIPOSATO: GRAVINA

CLASSIFICA: Real Aci 46 punti; Atletico Pedara 38 punti; Valverde 28 punti; Gravina 26 punti; Lineri 25 punti; Real Paternò e Trecastagni 24 punti;  Cometa 23 punti; Bronte 22 punti; S. G. La Punta 20 punti, Maniacese 19 punti; Dacca 18 punti; Maletto 10 punti;

MARCATORI:

16  RETI: Gerbino (Real Aci):

12  RETI: Valenti (Real Aci)

11  RETI: Missale (S.G. La Punta), Imbrosciano (Bronte), Arena (Atl. Pedara);

10  RETI: Cassone ( Gravina),

8  RETI: Scudieri (Trecastagni); Giambra (Real Paternò)

7  RETI: Greco (Valverde), De Carlo (Atl. Pedara);

6  RETI: Russo (Atl. Pedara); Veutro (Lineri); Tiziano Conti (Maniacese), Finocchiaro (Valverde),

5  RETI: Scandurra (Maniacese); Russo (Trecastagni); Condorelli (Valverde);

4  RETI: Marzullo (Atl. Pedara), Longo (Cometa), Di Stefano (Lineri); Cunsolo (R. Paternò);  Finocchiaro (Valverde), Spadaro (Gravina); Grasso (S.G. La Punta); Camelia (Dacca),

Genna (Bronte);  Finocchiaro (Maletto); Pavone (Real Aci); Raciti (Dacca);

3  RETI: Pappalardo (Lineri), De Fini (Valverde), Anastasi e Santoro (Belpassese), Zappalà e Scalia (Trecastagni); Cantarella e Tirendi (Maletto); Roccia, 1Leone e Vaccaro (R. Paternò); Messina (Dacca); Caserta (Maniacese); Aleo (Real Aci);

REAL ACI – CICLOPE BRONTE   2-0

Real Aci: Scuderi, Fichera, Tola, Zuccaro, D’Amore, Spadaro, Pavone, Giannazzo, Aleo (75′ Paternò), Bella, Valenti. All. Adornetto.
Ciclope Bronte: Gangi, Schilirò, Paterniti, Saccullo, Fornito, Fallico (62′ Bua), Longo, Prestianni, Imbrosciano, Ciraldo, Carroccio. All. Saitta.
Arbitro: Papaserio di Catania.
Reti: 30′ Aleo su rigore, 70′ Giannazzo.
Acireale. Terza vittoria consecutiva e promozione più vicina per il Real Aci di mister Adornetto che supera con facilità l’ostico Ciclope Bronte. Una vittoria mai messa in discussione questa per la formazione acese che ha dominato l’incontro dal primo all’ultimo minuto. A sbloccare l’incontro ci pensava Aleo allo scoccare della mezz’ora realizzando un calcio di rigore conquistato da Valenti. Nella ripresa i padroni di casa continuavano a spingere sull’acceleratore e al 70′ raddoppiavano grazie a Giannazzo.
A. D.

REAL PATERNO’ – MANIACESE 3-0

REAL PATERNÒ: Ardizzone, Coppola, Terranova D., Salpietro, Ciccia, Rizzuto, Cunsolo, Fazio, Corvasce (9’ st Vaccaro, 30’ st Castelli), Giambra (21’ st Terranova O.), Roccia. All: Tony La Manna.
MANIACESE: Cantali, Fagondo, Pillera, Conti Tagliali, Quattropani, Galati Capraro (13’ st Proietto Batturi), Marino Gamazza (10’ st Serravalle), Parasiliti Randone, Barbagallo, Scandurra, Conti (25’ st Anzalone). All: Francesco Conti Tagliali.
ARBITRO: Nicastro di Ragusa
RETI: 31’ pt e 6’ st Giambra (rig.), 36’ pt Roccia.
PATERNÒ. I gol: al 31’ Giambra, lascia partire un bolide dal limite che centra la traversa, quindi la sfera carambola in gol. Al 36’ Roccia, raccoglie una corta respinta, tira da fuori area, centrando l’angolino alla destra del portiere. Nella ripresa al 6’, Fazio viene atterrato in area di rigore, Giambra realizza il penalty.
VINCENZO ANICITO Fonte “La Sicilia” del 11-02-2013

MALETTO – DACCA   SOSPESA AL 46’ PER NEVE

Maletto: Mazzeo, Catania, Spampinato, Parrinello, Liuzzo, Capizzi, Finocchiaro, Giaquinta, Russo, Ruffino, Modica, All. Borzì;

Dacca: Tutino, Pavone, Vinciguerra, Barbagallo, Gambino, Testa, Pennisi, Gerbino, Camelia, Raciti, Messina, All. Leonardi;

Arbitro: Sig. Salvo di Barcellona P.G.

Dura solo un tempo l’attesa sfida salvezza tra Maletto e Dacca, poi, durante l’intervallo, una violenta bufera di neve si è abbattuta sul campo, e ha costretto l’arbitro a sospendere e rinviare la partita. Fino a d allora solo uno 0-0 due occasioni per parte fallite dalle squadre. Al 1’ minuto errore difensivo del Maletto, palla a Pennisi che tira, Mazzeo para d’istinto. Al 23’ lancio di Catania, Ruffino colpisce di testa, ma Tutino blocca. Al 25’ tiro dal limite di Camelia, Mazzeo para in due tempi. Al 27’ Ruffino dal limite, tiro debole che Tutino blocca sicuro. Poi il riposo, e la bufera di neve che ha costretto l’arbitro a sospendere il match. Tutto da rifare per le squadre che sono penultima e terzultima e che se finisse così, si scontrerebbero ai play out per una finale salvezza.