CALCIO GIOVANI: I GIOVANISSIMI DEL BRONTE SI LAUREANO CAMPIONI PROVINCIALI

0

Belpasso.  Il Bronte batte di misura gli ostici ripostesi della Peonia e si laurea campione provinciale per la categoria Giovanissimi. È stata una gara combattuta, ben giocata da entrambe le formazioni. Grande impegno dei ventidue in campo sin dalle battute iniziali. Insomma, una vera finale, nella quale ha trionfato la squadra che ha saputo mantenere i nervi saldi fino alla fine. Va, comunque, dato merito alla Peonia, sia pure sconfitta, protagonista di un match vibrante, interpretato con grande carattere e determinazione.L’undici allenato da Andrea Barbarino ha messo in mostra un bel calcio, un Dumitrescu migliore in campo, un funambolo capace di giocate interessanti, ma non è bastato. Il Bronte, nel momento topico del match, si è confermato squadra solida, compatta, con una grande voglia di prevalere sull’avversario, è così è stato. Gara vivace sin dall’avvio. Al 5′, l’estroso Dumitrescu, romeno dai piedi buoni, s’invola in area avversaria, ma conclude a lato della porta difesa da Politi. Al 20′, il gol della Peonia. Russo calcia rasoterra, la difesa del Bronte respinge corto, sul pallone si fionda Licciardello, che scarica un destro chirurgico che s’infila all’angolo basso alla destra del portiere brontese, che nulla può. Il gol subìto scuote il Bronte. La Peonia tenta di far breccia in area avversaria con il solito Dumistrescu, ma non riesce ad essere concreta. Al 28′, il pareggio del Bronte con un bel gol di Longhitano, abile a trovare un varco in area e scagliare un destro che gonfia la rete. Il primo tempo si chiude, dunque, in perfetta parità: 1-1. Nella ripresa, al 10, diagonale di Schilirò e palla fuori d’un soffio. Al 16′, assolo di Dumistrescu, di gran lunga il migliore in campo, il romeno salta 5 avversari ma conclude debolmente tra le braccia del portiere avversario. Il Bronte al 20′, va vicinissimo al gol con Longhitano la cui conclusione si stampa sul palo. La Peonia spinge sull’acceletarore, ma sembra un po’ stanca. Il Bronte ci crede di più e, grazie a un pallonetto di Basile, al 27′, trova il gol che vale tutta una stagione. Bronte – Peonia 2-1 Bronte: Politi, Bertiani, Salanitri, Longhitano, Incognito, Scarlata (20′ st Savoca), Saitta, Schilirò, Leanza, Basile, Camuti. A disp. Sciuto, Safica, Castorina. All. Saitta. Peonia: Bergancini, Strano, Sgroi, Barbagallo, Caltabiano, Licciardello, Guerriera (14′ st D’Amico), Russo, Coletta, Dumistrescu, La Colla. A disp. Patanè, Baiamonte, Virgilio, Puliafito, Galeano, Arcidiacono. All.Barbarino. Arbitro: Todaro di Catania. Reti: 20 pt’ Licciardello, 28′ pt Longhitano, 27′ st Basile. Note: gara corretta. Green sintetico del San Gaetano di Belpasso in splendide condizioni.

A. R. Fonte “La Sicilia” del 03-06-2009