BRONTE:Conferita la cittadinanza onoraria al prof. Attilio Pisanò

Il Comune di Bronte ha un nuovo cittadino onorario illustre. Si tratta del prof. Attilio Pisanò, docente della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Universita’ del Salento, che attraverso i suoi scritti sul filosofo brontese Nicola Spedalieri, ha certamente portato lustro alla Città. Così dopo la votazione del Consiglio comunale aggiornato di un ora per raggiungere il numero legale, poiché l’opposizione, non contestando il conferimento della cittadinanza onoraria ma i criteri di convocazione del Consiglio, ha preferito abbandonare l’aula, il sindaco Pino Firrarello ha consegnato al prof. Pisano una targa ed una pergamena al neo cittadino, alla presenza della Giunta e soprattutto dell’assessore Luigi Putrino che ha proposto l’iniziativa. “Sono onorato. – ha affermato il prof. Pisano – A Spedalieri ho dedicato tre anni di studio e più leggo i suoi scritti più lo comprendo e considero attuale”. Alla fine della cerimonia l’assessore Putrino ha regalato al Comune di Bronte un volume originale, edito nel 1791, “De Diritti dell’Uomo” del filosofo Spedalieri, che lo stesso assessore aveva comprato in una libreria antiquaria di Firenze. Successivamente presso l’aula Magna  Magna della scuola Media “Castiglione” si svolta la conferenza dal titolo “60° anniversario della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo” cui oltre al prof. Pisanò hanno partecipato, moderati da Maria Pia Castiglione, il sindaco Firrarello, il prof. Giuseppe Bentivegna, docente della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania e la dirigente dell’istituto Cinthia D’Anna. La cittadinanza onoraria al prof. Pisanò era stata proposta al Sindaco nel novembre 2005 in occasione del convegno su Nicola Spedalieri organizzato dall’Associazione Bronte Insieme, dal Corso di laurea in Scienze politiche dell’Università di Lecce, dal Lions Club Adrano-Bronte-Biancavilla e del Rotary Club Aetna Nord-Ovest Bronte.

L’Ufficio Stampa