BRONTE: “VARIAZIONE BILANCIO 2016-18 PER INSERIRE FINANZIAMENTI”

Si anticipa a questo pomeriggio il Consiglio comunale di Bronte, originariamente convocato per il 20, chiamato ad approvare il bilancio di previsione. Il presidente dell’Assemblea, Nino Galati, ha riunito i consiglieri alle 16 per discutere l’ordine del giorno già stabilito, preceduto da una variazione del bilancio pluriennale richiesta dal vice presidente, Giuseppe Di Mulo: “Chiedo – si legge nella nota che ha inviato al sindaco, agli assessori, al Segretario generale, ai Capi area ed all’ufficio legale, ma anche per conoscenza ai Revisori dei Conti ed all’Oiv – l’immediata approvazione di una variazione al bilancio pluriennale 201672018, inserendo i finanziamenti ottenuti dalla Regione il 9 maggio del 2017 e garantendo così gli stipendi ai contrattisti”. Ma non solo: “Considerate le criticità rilevate dai revisori dei Conti si chiede che nel bilancio pluriennale vengano previste le somme necessarie per l’avvio immediato del recupero dei crediti vantati dal Comune”. “Provvedimenti – ci spiega – che dovevano essere già adottati da tempo a tutela del Consiglio, a salvaguardia dei conti pubblici e per evitare i disagi che hanno dovuto affrontare i contrattisti che questo mese non hanno ancora ricevuto lo stipendio”. “Tutti abbiamo l’interesse a tutelare il Consiglio, i conti pubblici e gli stipendi degli articolisti. – Aggiunge il presidente Galati – La variazione richiesta è stata posta al primo punto. Si sappia però che se il 30 giugno scorso il Consiglio avesse approvato il bilancio, non ci sarebbero stati disagi. Giusto che i contrattisti percepiscano lo stipendio, ma parallelamente si approvi il bilancio altrimenti non si pagheranno i fornitori e si blocca la città”. Il sindaco, Graziano Calanna, aggiunge: “Io ho approvato il bilancio già in Giunta da tempo. – afferma – Adesso attendo l’esito del Consiglio che è sovrano”.  Fonte “La Sicilia” del 13-07-2017