BRONTE: UNA FIACCOLATA CONTRO LA MAFIA

Neanche Bronte si arrende ne alla mafia, né ad ogni tipo di criminalità organizzata. Anzi fa sentire forte il suo grido che inneggia alla legalità. Un folto corteo domenica sera, infatti, si è mosso dalla villetta comunale fino a piazza Spedalieri, per partecipare alla fiaccolata promossa dalla locale Fidapa, dal Comune di Bronte e dalla Provincia regionale di Catania, per gridare forte il proprio non nei confronti di ogni tipo di criminalità. L’iniziativa, inserita all’interno delle manifestazioni di “Primavera della legalità”, organizzata dalla Provincia, ha visto la partecipazione, oltre che della presidente Fidapa, Maria Prestianni Firrarello, del sindaco Pino Firrarello e del presidente della Provincia Giuseppe Castiglione. Con loro l’assessore provinciale Pippo Pagano ed il professore antimafia Nicola Mannino che ormai a Bronte è di casa, avendo più volte parlato ai giovani ed incoraggiato l’istituzione del Parlamento della legalità. Alla fiaccolata non sono mancate le associazioni di volontariato e le forze dell’Ordine che operano nel territorio. “Io credo in manifestazioni come questa. – ha affermato la signora presti anni Firrarello – Non ci fermeremo”. “La paura – ha replicato – il prof. Nicola Mannino – non è cosa nostra”. “Ci muoviamo in corteo – ha aggiunto il sindaco Firrarello – per sconfiggere anche i fatti delittuosi che hanno caratterizzato recentemente Bronte”. “I giovani – ha concluso il presidente Castiglione – devono difendere in tutti i modi i valori, le idee ed i principi della legalità”.

L’Addetto stampa Gaetano Guidotto